Continua la corsa di Rafael Nadal verso il 21° Slam in carriera. Sul Philippe Chatrier il mancino di Manacor, reduce dal successo con Sinner, vince la battaglia fisica e di nervi con Diego Schwartzman 6-3 4-6 6-4 6-0 e raggiunge per la 14° volta la semifinale del Roland Garros. Un risultato che per ora è coinciso col titolo: quando ha raggiunto il penultimo atto all'ombra della Tour Eiffel lo spagnolo ha sempre trionfato.

La cronaca del match

Il dodicesimo confronto tra i due (unica vittoria dell'argentino a Roma nel 2019) parte con un break e controbreak nel sesto e settimo game con Schwartzman molto attento da fondo campo. Nadal riesce, però, a rimettere subito la freccia con le variazioni di rimbalzo e di velocità che mettono in grande difficoltà il tennista di Buenos Aires e al secondo set point passa in vantaggio: 6-3.
Wimbledon
Ivanisevic: "Djokovic è l'unico che può fare il Grande Slam"
15/06/2021 A 12:16
La reazione del Peque è immediata: parziale di 3 giochi a zero, il pubblico del Centrale gli viene dietro sperando in una partita densa di emozioni. La legge di Rafa prende di nuovo il sopravvento. Lo spagnolo ristabilisce la parità (3-3) a suon di diritto e potenza. Il secondo parziale è intenso e molto combattuto, gli scambi sono pesanti e stancanti: Schwartzman non molla, regge l'urto di Nadal e piazza il break sul più bello alla prima occasione utile: 6-4. A Bois de Boulogne è una notizia: il 13 volte detentore del titolo non perdeva un set dalla finale del 2019 contro Thiem, in mezzo ne sono passati 36, ovvero 12 match. El Peque aveva già interrotto una serie di 38 set vinti dal maiorchino, nei quarti del 2018.

Schwartzman senza paura: il lob scavalca Nadal

Il terzo set è un'altra battaglia, in cui spariscono, però, le palle break: le percentuali della prima di servizio si alzano sensibilmente, il ritmo è forsennato, lo Chatrier è in visibilio. Nonostante il gap fisico, Schwartzman vince più volte il braccio di ferro a due metri dalla linea di fondo, ma è Nadal a mettere di nuovo la freccia nel nono game e a consolidare il sorpasso subito dopo: 6-4 dopo due ore abbondanti.
La sensazione è che El Peque abbia dato tutto: le energie mentali incominciano a scarseggiare, la fatica si fa sentire. Il parziale a cavallo tra terzo e quarto set è 28 punti a 4 a favore dello spagnolo che sente l'odore del sangue e infila quattro break consecutivi. L'epilogo è ormai scontato a queste latitudini: bagel, 33ª vittoria consecutiva al Roland Garros e semifinale, in attesa del vincente tra il nostro Matteo Berrettini e il n° 1 del mondo, Novak Djokovic.

Nadal non muore mai: il dritto in corsa castiga Schwartzman

Roland Garros
Lob pazzesco di Djokovic dopo un super recupero di Nadal
11/06/2021 A 20:40
Roland Garros
Smorzata di Nadal indietreggiando, Djokovic incredulo
11/06/2021 A 18:31