Un altro scalpo rumeno sulla strada di Serena Williams verso l'agognato 24° Slam: dopo Irina-Camelia Begu anche Mihaela Buzarnescu si arrende davanti all'ex numero 1 del mondo. Sul Centrale l'americana soffre, viene trascinata al terzo set, ma alla fine centra il terzo turno grazie al 6-3 5-7 6-1 maturato in poco più di due ore. Serena migliora la prestazione dell'edizione autunnale del Roland Garros quando un infortunio al tendine d'Achille la obbligò a ritirarsi prima di scendere in campo nel secondo turno. Venerdì sfiderà la connazionale Danielle Collins, n° 50 del ranking Wta.

La cronaca del match

Match molto divertente sul Centrale con l'ex n° 20 del mondo che riesce a contenere la profondità e la pesantezza dei colpi di Serena fin dai primi scambi: il primo set viene deciso nell'ottavo game da un break, a 0, dell'americana che mette la freccia dopo aver salvato a sua volta una palla break nel settimo gioco: 6-3. L'inerzia della partita è tutta a favore della Williams che prova ancora ad accelerare in apertura di secondo parziale, ma spreca per ben due volte due palle break consecutive. Buzarnescu le strappa il servizio sul 3-2, viene subito controbreakkata, ma riesce di nuovo a spuntarla sul più bello: 7-5. I rimpianti di Serena sono tanti nel secondo set: ben 7 palle break sprecate su 8 concesse. Errori che possono costare caro, soprattutto a 39 anni. L'americana, però è in missione 24° Slam e sa che questa è una delle ultime occasioni per eguagliare il record di Margaret Court. Nel terzo set Buzarnescu sente la pressione di una vittoria storica e manda tutto all'aria con un break nel primo gioco. La Williams tentenna nel turno di battuta successivo, l'ultimo che la fa tremare e che regala palla break: la rumena, però, ha perso la brillantezza del secondo parziale e non è più in grado di invertire la rotta. Serena naviga così a gonfie vele verso la 364ª vittoria Slam con un netto 6-1.
Roland Garros
Berrettini-Djokovic: al Roland Garros andò così, il match in 4'
08/09/2021 A 07:58

Serena stecca, ma fa punto: se la ride con Buzarnescu sul Centrale

Le altre: bene Badosa e Sabalenka, si rivede la Kasatkina

Tra le altre partite di giornata del femminile non ci sono state grandissime sorprese, se non nella caduta di Belinda Bencic, testa di serie numero 10 del torneo, per mano però di una giocatrice che sulla terra rossa sa il fatto suo: Daria Kasatkina. La russa ha ricominciato da tempo il suo tentativo di riscalata alle classifiche – dopo che lo scorso ottobre era scivolata fino al n°75 del mondo, lei che nel 2018 era stata Top10 – piazzando un pregevole 6-2 6-2 alla Bencic. Ora troverà Cirstea, giustiziere della Trevisan.
L’altra testa di serie fuori dai giochi è Kudermetova, che perde con Siniakova non sfruttando match point e un vantaggio di 5-1 al terzo set: Siniakova passa 7-5 5-7 7-5, sfiderà Zidansek al terzo turno.
Viaggiano spedite le altre big. Sabalenka in serata passa in 2 set nel derby con Sasnovich, 7-5 6-3. Vondrousova, finalista qui due anni fa, passa sulla wild card francese Tan con grande agilità. Si rivede anche Madison Keys che vince in due convincenti set una partita tutt’altro che banale contro la giovane canadese Fernandez. Qui sotto però occhio a Paula Badosa. La spagnola, in grande forma, ‘pialla’ la Kovinic 6-2 6-0: ora trova Ana Bogdan, giustiziere di Cocciaretto al primo turno e fortunata nel sfruttare il ritiro della Osaka. Occhio infine proprio all’avversaria di Serena Williams: Danielle Collins. L’americana, ferma per 2 mesi a causa di un delicato intervento chirurgico alle ovaie, ha rifilato un ottimo 6-0 6-2 alla promettente ucraina Kalinina.

Badosa, il bagel alla Kovinic vale il terzo turno, highlights

Roland Garros
Da Tsitsipas a Karatsev: i 5 momenti più divertenti del torneo
15/06/2021 A 10:15
Roland Garros
Da Nadal a Djokovic: la Top 5 delle palle corte a Parigi
14/06/2021 A 20:27