In un primo turno da brividi Jannik Sinner sopravvive a Herbert ed esce indenne da un match complicatissimo, in cui ha dovuto annullare un match point nel quarto set. Una partita altalenante da parte dell'altoatesino mette a nudo limiti tecnici e dell'età, ma anche doti caratteriali non comuni del 19enne. Scampato il pericolo, al secondo turno sarà derby italiano contro Gianluca Mager. Eppure il primo set lasciava presagire tutt'altro copione con un 6-1 perentorio del ragazzo di Sexten che quando accelera non dà scampo al francese, inerme di fronte ai cambi di ritmo e alla velocità travolgente dell'avversario.

Sinner, primo set a senso unico contro Herbert: 6-1

Il tennis è materia da strizzacervelli e Pierre-Hugues Herbert prende fiducia a inizio secondo parziale: le sue doti da doppista emergono quando si presenta a rete e l'azzurro si fa infilare iniziando a sbagliare più del lecito con il dritto, il colpo che nei momenti critici lo tradisce. Il 6-4 allunga la sfida e la porta su binari scorbutici per Sinner: la fretta, una frenesia nel voler chiudere velocementi i quindici senza ingaggiare scambi lunghi con il francese, costa troppi errori. A Herbert non sembra vero e, dopo aver preso le misure all'italiano in risposta, il servizio in kick macina punti su punti: sopra 5-2, Sinner rimonta fino al 5-5 e si aggrappa al tie-break, dove però dal 4-3 si consegna all'avversario in preda ai soliti nemici, il dritto e la fretta.
Roland Garros
Mager non tradisce: superato Gojowczyk in 4 set
31/05/2021 A 11:56

Sinner, recupero e passante di rovescio incrociato

Il quarto set viene vissuto sull'orlo della tensione da Sinner che annulla ben cinque palle-break nell'ottavo gioco - sulla seconda palla mal lasciata da Herbert che non lo farà dormire stanotte - e addirittura un match point nel decimo. E' il momento della svolta: Herbert commette due doppi falli e subisce il sorpasso, anticamera del 7-5. Il treno per lui è passato.

Sinner prova a scuotersi nel 3° set: due grandissimi rovesci

Sinner sfrutta l'onda lunga per il break a freddo nel quinto parziale, concede le briciole al servizio e archivia la pratica per 6-1 4-6 6-7(4) 7-5 6-4 in oltre tre ore e mezza. Sospiro di sollievo per lui, atteso da Mager in un derby tutto azzurro. I quarti dello scorso ottobre sono una bella cambiale sul groppone a livello psicologico, ma a 19 anni si ha anche il diritto di sbagliare. Ancor più importante è saper vincere nelle giornate storte: al quinto set (8 palle-break su 10 convertite e 43 vincenti nel complesso) non era mai riuscito a imporsi nella sua giovane carriera.

Herbert, servizio e stop volley che non lasciano scampo a Sinner

Sinner-Herbert in 210 secondi: sofferenza e trionfo al 5º set

Tennis
Piatti: "Sinner? Non è un predestinato, è uno che lavora tanto"
27/05/2021 A 20:56
ATP, Madrid
Sinner, le sconfitte servono a crescere: testa a Roma e Parigi
06/05/2021 A 11:29