L’australiano Nick Kyrgios ormai dà motivi di cui parlare più per quello che afferma lontano dal campo che per quello che mostra dal punto di vista squisitamente agonistico.
L’eccentrico giocatore aussie, in un intervento nel podcast No Boundaries, ha riservato idee un po’ per tutti, senza peli sulla lingua in conformità al suo stile. Kyrgios ha prima sparato a zero nei confronti degli organizzatori del Roland Garros:
Dovrebbe essere semplicemente soppresso dal calendario. È la peggior spazzatura che abbia mai visto in vita mia. Rispetto agli altri Slam c’è un abisso.
Roland Garros
"Djokovic potrà giocare al Roland Garros", dicono gli organizzatori
16/03/2022 A 14:18
"Agli Australian Open c’è un grande livello e una pressione enorme. Tutti sono a conoscenza di tutto. In allenamento dicevo sempre ‘c****’ quando vedevo i giornalisti dietro di me. Non sapevo cosa fare, è brutale. Amo Wimbledon, lì anche le persone che non conoscono il tennis conoscono il torneo. È il più prestigioso, è il tennis per eccellenza".
E poi una valutazione poi su chi sia stato il tennista più forte di tutti i tempi: “Federer è il Michael Jordan del tennis. È quello che ha fatto di più per lo sport, con i tifosi e i bambini… per come gioca e sta in campo. Dei tre, penso che sia quello che ammirano di più tutti. Nel complesso, è anche quello che ha fatto crescere lo sport più di ogni altro e il suo ritiro farà danni enormi agli sponsor. Senza Federer non ci sarebbero stati Djokovic e Nadal”.
Un Kyrgios, quindi, decisamente ‘ispirato”.

Kyrgios: "Djokovic? Mi detesta, io di certo non lo apprezzo"

Roland Garros
Via il Green Pass in Francia: Djokovic al Roland Garros e non solo
03/03/2022 A 14:24
Roland Garros
Ministro sport Francia: "Djokovic potrà venire al Roland Garros"
07/01/2022 A 17:11