Finisce al secondo turno l'avventura di Martina Trevisan al Roland Garros 2021. L'azzurra si arrende dopo una battaglia di 2 ore e 37 minuti alla romena Sorana Cirstea, che si impone col punteggio finale di 6-4 3-6 6-4. Una partita di alti e bassi da una parte e dall'altra sul campo numero 12, che finisce col premiare la giocatrice più fredda nei momenti decisivi della sfida. La numero 54 del mondo torna al terzo atto del French Open sette anni dopo l'ultima volta e sulla sua strada troverà la russa Daria Kasatkina, che si è presa lo scalpo di Belinda Bencic con un eloquente 6-2 6-2.

Trevisan si esalta con il rovescio lungolinea: che punto!

Non saranno giorni senza rimpianti per Martina Trevisan, che solo nove mesi viveva a Bois de Boulogne la favola dei quarti di finale. Perchè l'azzurra ha avuto le sue occasioni contro un'avversaria che ha lasciato aperte diverse porte, in un match segnato dal nervoso valzer di break e controbreak in tutta la sua interezza. Cirstea più di potenza, l'azzurra più di emozione, testimonianze già viste in quel diritto steccato della toscana che regala il primo set a una romena non esaltante, ma di certo più attenta. Una partita tutta fare-disfare per l'azzurra, spesso spettacolare quando gioca di risposta, troppo frenetica quando deve fare lei la partita (anche 10 doppi falli nel suo match).
Roland Garros Femminile
Trevisan sogna sempre a Parigi: Van Uytvanck battuta al 3° set
31/05/2021 A 18:35

Martina Trevisan - Roland Garros 2021

Credit Foto Getty Images

Eppure Trevisan ha la capacità di portare l'inerzia della sfida dalla sua, in uno secondo set in cui, pur tra un passaggio a vuoto e l'altro, rimette ordine nel suo tennis. E se lei dimezza i gratuiti (da 12 a 6), Cirstea ne piazza addirittura 17 (sui 46 di fine match), portando a casa solo il 39% dei punti con la prima. La romena si muove con difficoltà, mentre l'azzurra si carica a più riprese e dopo aver vinto il secondo parziale vive il suo miglior momento nel match, trovando il break immediato all'alba del set decisivo. Eppure, sul punto di azzannare la sfida, Trevisan rivede i fantasmi. Il servizio non è più un fattore nè da una parte nè dall'altra, Cirstea resta aggrappata ad un match che si decide in volata. All'ennesimo game da oltre sette minuti, la classe '90 di Bucarest piazza l'allungo decisivo. La prima palla break svanisce per questione di centimetri, sulla seconda è decisivo il vincente di rovescio. La romena serve per il match, resistendo all'ultimo sussulto di Trevisan (altro rovescio spettacolare) e alla tensione (primo doppio fallo del suo match), prima di chiudere alla terza occasione buona.

Cirstea-Trevisan in 180 secondi: gli highlights

WTA, Roma
Trevisan, sconfitta amara al 3° set. Fuori anche Cocciaretto
11/05/2021 A 10:59
Fed Cup Singolare
Billie Jean King Cup: playoff Italia-Romania
15/04/2021 A 07:49