Dai favoriti alle sorprese fino ai nomi da tenere d'occhio, il Roland Garros è ormai alle porte e come sempre abbiamo chiesto un pronostico alla nostra redazione tennis. Jacopo Lo Monaco, Fabio Colangelo, Simone Eterno e Matteo Zorzoli ci hanno detto la loro. Dalla Swiatek che mette d'accordo tutti a Novak Djokovic, passando poi per una serie di nomi e motivazioni molto interessanti. Scopriamo insieme le scelte della redazione tennis di Eurosport per il Roland Garros ormai alle porte.

Il favorito: 3 su 4 votano Djokovic

  • Jacopo Lo Monaco: Novak Djokovic
Roland Garros
Da Gauff a Djokovic: le 5 palle corte più belle del Roland Garros 2022
08/06/2022 A 23:19
In poche settimane è cresciuto molto, quello visto a Roma però non basta per vincere il Roland Garros, ma penso che in queste ulteriori due settimane possa crescere ancora. Certo, Nadal nei quarti può essere in problema in vista di una semi con Alacaraz, però per quanto riguarda il giovane spagnolo è ancora da vedere nel 3 su 5 sull’arco della doppia settimana. Non è scontato mantenga quel livello di freschezza e concentrazione che ha mostrato in primavera, quindi dico Djokovic.
  • Fabio Colangelo: Novak Djokovic
Perché alla fine comunque di riffa o di raffa è riuscito a entrare in forma, ha giocato un numero sufficiente di partite e a Roma mi è sembrato molto vicino al miglior Djokovic. In più Nadal non sta bene, ha giocato poco e il fatto che siano contro nei quarti, nel caso, aiuta di più Djokovic. Gli altri non li vedo ancora pronti per betterlo in uno slam.
  • Simone Eterno: Novak Djokovic
Per me resta lui l’uomo da battere. Certo, ha un tabellone assurdo, con un potenzialmente quarto con Nadal, poi eventualmente Alcaraz o Zverev ed infine la finale. Mi è piaciuto però sia a Madrid che a Roma. E’ in ripresa, è tonico e credo abbia un dente avvelenato fuori dal comune. Insomma, l’uomo da battere per me è lui.
  • Matteo Zorzoli: Carlos Alcaraz
A Parigi ha l’occasione per affermarsi definitivamente nel Gotha del tennis. Le premesse ci sono tutte dopo che ha dominato a Miami e a Madrid eliminando sulla sua strada la crème de la crème del Tour. Sui 5 set è tutta un’altra storia, vero, ma se dovesse superare i primi ostacoli, la freschezza dei suoi 19 anni e l’abitudine a giocare sulla terra rossa diventerebbero armi pericolosissime…

Novak Djokovic and Carlos Alcaraz

Credit Foto Getty Images

La favorita: unanimità Swiatek

  • Jacopo Lo Monaco: Iga Swiatek
Troppo più forte di tutte le altre in questo momento. E’ molto semplice, io la vedo così: per perdere deve fare una partita pessima. Perché dovrebbe farla? All’interno di due settimane c’è sempre una giornata in cui non ti senti al meglio, ma ormai ha anche l’esperienza per sopravvivere a un’eventualità del genere.
  • Fabio Colangelo: Iga Swiatek
Lo dicono i numeri e quello che ha fatto vedere. Sembra che non ci sia proprio gara. E’ uno slam che può perdere solo lei se si incastra mentalmente. Sul resto poco da aggiungere.
  • Simone Eterno: Iga Swiatek
Ma a mani basse. Poi, che vinca o meno, è un altro discorso. Ma siamo a 28 partite di fila e se dovesse vincere Parigi eguaglierebbe la striscia record che rimane dal 2000 a oggi di 35 partite consecutive vinte da Venus Williams. Il suo tabellone però non è semplicissimo e quel potenziale terzo turno con Samsonova – l’unica che l’ha fatta soffrire in questa striscia di 28 partite – è pericoloso. Resto convinto però che sia lei la donna da battere.
  • Matteo Zorzoli: Iga Swiatek
Dopo il ritiro di Barty, è la favorita su qualsiasi superficie. A Bois de Boulogne nel 2020 il mondo l’ha vista trionfare 18enne senza perdere un set, quest’anno ci torna da n° 1 e con una maggiore consapevolezza nei propri mezzi. Non mi stupirei se bissasse il titolo senza lasciare parziali per strada…

Swiatek: "È un sogno essere paragonata ai miei idoli"

La sorpresa maschile: occhio a Kecmanovic

  • Jacopo Lo Monaco: Miomir Kecmanovic
Perché è da inizio anno che ha compiuto progressi notevoli, infatti è testa di serie in uno slam per la prima volta in carriera. E’ in un bel lato di tabellone; il Medvedev visto questa settimana contro Gasquet a Ginevra era molto in ritardo. Ed eventualmente agli ottavi contro Carreno o chi per lui se la gioca. Insomma, occhio al serbo.
  • Fabio Colangelo: Nuno Borges
E’ un tennista che ho visto molto in queste settimane girando sui campi a Parigi. Mi piaceva e mi è piaciuto. Poi magari sono un po’ condizionato dall’averlo visto dal vivo e tento la “scommessona”. Non è un giocatore appariscente, ma è di sostanza, ha margine e potrebbe essere davvero una sorpresa.
  • Simone Eterno: Miomir Kecmanovic
Ha vinto tanto negli ultimi mesi e l’ha fatto giocando spesso molto bene. E il tabellone è invitante. Molto invitante. Il Medvedev che perde da Gasquet è ovviamente un segnale e in questa parte bassa può davvero essere il suo il nome che viene fuori alla distanza e si prende spazio anche nella seconda settimana.

Miomir Kecmanovic a Madrid 2022

Credit Foto Getty Images

  • Matteo Zorzoli: Felix Auger-Aliassime
Al Roland Garros l’allievo di Toni Nadal non ha mai vinto una partita. Questa edizione può rappresentare la svolta, considerato l’ottimo stato di forma (a Roma contro Djokovic ha giocato forse la miglior partita della sua carriera) e un sorteggio tutto sommato benevolo almeno fino agli ottavi, dove dovrebbe scontrarsi con re Rafa.

La sorpresa femminile: quante opzioni

  • Jacopo Lo Monaco: Jill Teichmann
Atleticamente è preparatissima, è mancina, si difende molto bene, sa anche offendere... E poi è una che ha già dimostrato di poter vincere partite importanti. Ha giocato bene sia a Madrid che Roma, dove si è fermata perché era esausta. Quello è un po’ il suo rischio: gioca bene ma spesso si ritrova coninvolata in delle battglie estenunanti; però essendo nel lato di tabellone di Krejcikova, che è un punto di domanda, potrebbe farsi largo. Fino addirittura alla semifinale.
  • Fabio Colangelo: Jule Niemeier
Me ne avevano parlato un gran bene. L’ho vista giocare nelle qualificazioni a Parigi e mi è piaciuta un sacco. Ha vinto tutti i match molto nettamente. Non so fino a dove si possa spingere ma è una giovane di cui parlavano bene già da un po’ e nelle ultime settimane ha vinto tante partite. Le quali passate comodamente dando dei gran 6-1 a tutte significa che c’è grande differenza con il livello.
  • Simone Eterno: Liudmila Samsonova
Sembra un controsenso perché ho dato per favorita la Swiatek, ma al tempo stesso ho la sensazione che quell’eventuale terzo turno lì non sia così scontato. Tra tutte le giocatrici in tabellone, penso che sia lei una delle mine vaganti principali. Specie in queste condizioni di caldo dove la palla viaggia e diventa complicato gestire le sue accelerazioni.

Liudmila Samsonova

Credit Foto Getty Images

  • Matteo Zorzoli: Daria Saville
L’ex n° 20 del mondo (prima Gavrilova, oggi, da sposata, Saville), sprofondata oltre il 200° gradino del ranking causa infortuni a entrambi i tendini d’Achille, partecipa al Roland Garros 2022 grazie ad una wild card. Visti gli ultimi risultati (soprattutto ad Indian Wells e Miami) può regalare emozioni.

Tabellone maschile: i giocatori che seguiremo e perché

  • Jacopo Lo Monaco: Alex Molcan
Lo sto seguendo da diverse settimane, non mi ha sorpreso che sia in finale a Lione. Se dovesse ripetersi al primo turno contro Coria come fatto proprio durante il torneo di avvicinamento al Roland Garros, sarà interessante a quel punto vederlo contro Djokovic. Anche perché nel suo angolo c’è Vajda e farebbe un certo effetto. Molcan mi ricorda Klizan ma meglio preparato atleticamente e più volenteroso.
  • Simone Eterno: Jannik Sinner
Ha un tabellone troppo buono per essere vero. Ha pescato un jolly abbastanza clamoroso e tutti quelli fortissimi a Parigi sono dall’altra parte. E’ anche nel quarto di Medvedev. Insomma, un occhio particolare lo terrò su di lui perché se è vero che non teme la pressione, questo è il torneo per dimostrarlo coi fatti.

Jannik Sinner

Credit Foto Getty Images

  • Fabio Colangelo: Jannik Sinner
Perché ha davvero un gran bel tabellone. Ha fatto vedere cose buone, si vede che sta provando a fare cose diverse. Se fisicamente dovesse stare bene, può davvero andare avanti. E poi ha Parigi ha sempre giocato bene. E’ davvero il tennista che seguo con più interesse.
  • Matteo Zorzoli: Dominic Thiem
Parigi 2021 è stata la sua ultima presenza Slam prima del tunnel infortuni. La condizione fisica è precaria, il morale basso, i risultati latinano, ma è proprio da questi appuntamenti che l’austriaco deve far partire la sua seconda vita tennistica. Mi piacerebbe vedere una sua reazione emotiva perché sono convinto che ha ancora tanto da dare a questo sport.

Tabellone femminile: le giocatrici che seguiremo e perché

  • Jacopo Lo Monaco: Linda Noskova
Una diciassettenne ceca che ha vinto l’anno scorso il torneo juniores. Quest’anno ha passato le qualificazioni e si è presa la Raducanu al primo turno. Sono molto curioso di vederla in questa partita. E da lì in poi, eventualmente, nel torneo.
  • Fabio Colangelo: Bianca Andreescu
E’ una giocatrice che mi piace comunque un sacco. Pensavo potesse diventare la dominatrice del circuito; magari non in stile Serena, ma comunque potesse vincere tanto tanto. Invece ha avuto due miliardi di problemi fisici. A Roma però mi è piaciuta e seppur la terra non sia la sua superficie, se a Parigi rimarrà il caldo che c’è stato in questa settimana, con le condizioni super rapide, allora potrebbe anche trovarsi bene.
  • Simone Eterno: Ons Jabeur
Voglio vedere se riuscirà a dar seguito a Madrid e Roma e dunque attestarsi come reale contendente ai piani altissimi del tennis, specie su questa superficie. Oppure se la stanchezza delle due corse si farà sentire. E poi gioca un tennis bello, lavorato, differente, è molto spesso un piacere seguire le sue partite.
  • Matteo Zorzoli: Naomi Osaka
È completamente sparita dai radar, selezionando tornei (finale a Miami) e ritrovando settimana dopo settimana la serenità perduta. Torna a Parigi da non testa di serie ed esordisce contro Anisimova: proprio l’americana l’ha eliminata agli Australian Open al tie-break del terzo set dopo aver sprecato due match point. Da seguire perché, se in forma, non ha limiti.
Segui il Roland Garros 2022 su Eurosport.it! Dirette scritte dei match, highlights di tutte le partite coperte dalle telecamere del circuito internazionale, tabelloni, risultati, approfondimenti, focus, gallerie fotografiche e quant'altro per essere parte del secondo Slam della stagione 2022.

Osaka: "Insulti Indian Wells? Sono andata dallo psicologo"

Roland Garros
Da Nadal ad Aliassime: le 5 volèe più belle del Roland Garros 2022
08/06/2022 A 12:54
Roland Garros
Martin attacca Nadal: “Se un ciclista facesse come lui, sarebbe dopato"
08/06/2022 A 07:37