Sconfitta all’esordio per Jasmine Paolini al WTA 1000 di Roma. Sulla terra rossa italiana l’azzurra (n.55 al mondo) viene nettamente battuta da Jil Teichmann (n.29 del ranking) con il punteggio di 6-3 6-2 in un’ora e 20 minuti di gioco. La svizzera sfiderà al secondo turno la testa di serie n.6, ovvero la ceca Karolina Pliskova.
Dopo due game tranquilli, Paolini vola subito sul 15-40 e alla seconda occasione buona porta a casa il break. La nostra portacolori tiene bene il servizio successivo e sembra sicura del suo tennis, ma poi qualcosa si rompe:Teichmann prima si riporta in parità con il break nel sesto game (3-3) e poi tira dritto fino alla conquista del primo set (6-3).
WTA, Roma
Swiatek fa il bis: rivince gli Internazionali in finale su Jabeur
19 ORE FA
Il secondo parziale non vede una grande reazione di Paolini e la svizzera ne approfitta per rubare il servizio nel terzo game (1-2). L’azzurra fatica, chiama il medical time-out per un problema al ginocchio, ma resiste e torna in campo. La partita però ormai è praticamente segnata e la numero 29 al mondo si aggiudica anche il secondo set con un netto 6-2.
A fine match sono quattro i break portati a casa da Teichmann contro l’uno della sua avversaria. La svizzera termina l’incontro con l’80% dei punti vinti con la prima in campo (contro il 57% di Paolini) e il 65% con la seconda (contro il 45% dell’azzurra). I punti totali ottenuti dalle due tenniste sono 65 per la numero 29 al mondo e 47 per la nostra portacolori.

Bronzetti crolla in due set, tutte le italiane out al 1° turno

L’Italia perde anche il suo ultimo alfiere nel torneo femminile degli Internazionali d’Italia. Lucia Bronzetti esce sconfitta dal confronto con la colombiana Maria Camila Osorio Serrano, con il punteggio di 7-6 6-3; l’azzurra ha giocato una prima frazione alla pari con la sudamericana, ma ha pagato qualche errore di troppo nei momenti caldi della partita.
Le possibilità di break non mancano, da una parte e dall’altra. Lucia è la prima ad approfittarne mettendo in campo un tennis assai aggressivo, ma un paio di errori rimettono in corsa la colombiana, che strappa due volte il servizio all’azzurra e nel mezzo si salva da sotto 15-40. Anche lei però non è esente da errori, permettendo alla Bronzetti di recuperare e giocarsela al tie-break. Che si decide ai dettagli: è un gran dritto della Osorio a concederli quel margine che le permette di servire per il set, sfruttando immediatamente l’occasione.
Perdere così la prima frazione fa male, e si sente immediatamente sulla performance della Bronzetti. Nel primo gioco al servizio si ritrova subito 0-40, riesce a chiudere in quattro occasioni ma alla quinta capitola, dando il vantaggio alla colombiana. Sembra tutto apparecchiato per il successo della Osorio, ma nel settimo gioco si suicida con due gratuiti gravi che permettono all’azzurra di rientrare. Che non sfrutta però l’occasione, restituendo i due errori e venendo bucata da un perfetto rovescio avversario, per l’immediato controbreak che viene concretizzato con il successo nel gioco successivo.
La Bronzetti non è riuscita ad avere un’ottima resa con il suo servizio. Vince soltanto il 59% dei punti con la prima (23/39) ed il 42% con la seconda; aver salvato 8 delle 12 palle break che ha affrontato durante il match non aiuta le sue velleità di successo.

Nadal: "Alcaraz? E’ come una nuova auto, la vecchia non la guardi più..."

WTA, Roma
Finale di lusso Swiatek-Jabeur: battute Sabalenka e Kasatkina
IERI A 13:21
WTA, Roma
Il tabellone femminile: Giorgi debutta con Tomljanovic
06/05/2022 A 19:01