Filippo Volandri è stato escluso dagli elenchi dei candidati al Consiglio Nazionale del Coni. La decisione è stata presa dalla Commissione Elettorale del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, come riporta il quotidiano La Repubblica. Il CT della Nazionale Italiana di tennis maschile è stato escluso a causa di una sentenza del 2009, anno in cui il Tas lo giudicò colpevole per un’infrazione al regolamento antidoping. Si trattò di una concentrazione di salbutamolo - sostanza che il tennista usava regolarmente per curare l'asma - troppo alta nel campione prelevato e che gli costò una sospensione di tre mesi.
Dunque in base allo Statuto del Coni (art. 5 comma 4) – spiega la commissione – Volandri non può essere ammesso perché ineleggibile“. L’ex tennista, nominato capitano non giocatore pochi mesi fa e pronti a guidare gli azzurri in Coppa Davis, si era candidato con altri 23 sportivi in quota atleti (sette si sono però ritirati, dunque in 16 concorreranno per i nove posti disponibili).
Davis Cup
Djokovic non sbaglia contro Novak, la Serbia smonta l'Austria
8 ORE FA
Tra i tecnici, invece, 12 candidati per 4 posti. Le elezioni del Coni si terranno a Milano nella giornata di martedì 13 maggio. Giovanni Malagò, attuale Presidente del Coni, verrà sfidato da Antonella Bellutti e Renato Di Rocco per la massima carica. Volandri non avrebbe votato Malagò, come riporta La Repubblica.

Sinner: “Perdere una finale fa male, ma serve per migliorare”

Davis Cup
L'Italia sfida la Colombia per i quarti, quando e dove vederla
8 ORE FA
Davis Cup
Volandri: "Sinner mostruoso, Sonego fantastico"
9 ORE FA