Lunedì 22 marzo Lorenzo Musetti è entrato a far parte ufficialmente della Top 100 del ranking ATP. L’azzurrino, classe 2002, grazie alla grandissima prestazione ad Acapulco (Messico) ha guadagnato ben 26 posizioni ed è numero 94 del mondo. A 19 anni appena compiuti una prestazione di grande rilievo per un giocatore dotato di grande talento, che secondo tanti ha un modo di intendere il tennis un po' "antico", ovvero più sul tocco che sulla potenza. “È un sogno che si avvera. Fin da bambino speravo e sognavo di essere un giorno tra i primi 100 e di entrare nel Tour. È incredibile”, le sue parole riportate dal sito ufficiale dell’ATP. Qualità evidenti e riconosciute anche da altri giocatori del circuito come Jannik Sinner (n.31 ATP e best ranking questa settimana):
Lorenzo ha un grande talento, può fare tutto con la palla ed è forte fisicamente. Penso sia un grande giocatore
Una crescita esponenziale iniziata l’anno scorso, dopo il lockdown, quando da n.249 del mondo si presentò agli Internazionali d’Italia e da lì iniziò a impressionare con le vittorie contro lo svizzero Stan Wawrinka e il giapponese Kei Nishikori. “Remember the name” dicevano i colleghi stranieri e di fatto il nativo di Carrara ottenne poi il suo primo titolo ATP Challenger a Forlì e si spinse fino alle semifinali dell’ATP 250 di Santa Margherita di Pula.
Tennis
Storica Italia: 9 azzurri in Top 100, Sinner e Musetti il futuro
22/03/2021 A 12:30
E’ chiaro però che la prova ad Acapulco abbia un valore diverso sia per la superficie affrontata (cemento) che per gli avversari sconfitti (Diego Schwartzman, Frances Tiafoe e Grigor Dimitrov), dopo aver dovuto affrontare le “forche caudine” delle qualificazioni. E’ chiaro che in questo momento tutto dovrà essere rivisto in termini di programmazione, visto che quantomeno negli Slam con questa classifica Lorenzo potrà entrare dalla porta principale. Sarà interessante capire cosa saprà fare a Miami, dove quest’oggi ci sarà il sorteggio del main draw di cui fa parte anche il 19enne italiano per via dei tanti forfait.

Sinner esce tra gli applausi: il meglio del match con Shapovalov

ATP, Acapulco
La missione di Musetti: tradurre in risultati la bellezza del tennis
19/03/2021 A 17:17
Tennis
Sinner: "Pensavano fossi irlandese, giocherò fino a 38 anni"
05/03/2021 A 17:51