Lorenzo Musetti è in fase di recupero dal piccolo infortunio al gomito, patito nella semifinale dell’ATP di Sardegna 2020. Un fastidio che l’ha costretto al ritiro, ma fortunatamente non si tratta di nulla di serio. Come rivelato al Corriere dello Sport, si parla di un’infiammazione. L’azzurrino, infatti, si sottoporrà a dei trattamenti con ultrasuoni e ritorno in campo dovrebbe esserci sul cemento indoor del Challenger di Parma, previsto il 2 novembre.
Fatta questa premessa, un periodo decisamente gratificante. N.123 del mondo, 14 match vinti negli ultimi 17 incontri disputati, primo classe 2002 a raggiungere una semifinale di un torneo ATP e tanto talento sul campo. Sono questi gli aspetti del giovane tennista del Bel Paese che, intervistato dalla testata menzionata, ha svelato alcuni aspetti della sua preparazione. “Abbiamo lavorato tanto, il livello del tennis c’era, ma mancava un po’ di continuità. Siamo riusciti ad aggiustare la parte mentale, della fiducia, prendendo convinzione soprattutto dopo Trieste. Lì ho giocato un ottimo torneo, e da quel momento è stata una scalata. La cosa che mi rende fiero è vedere che il lavoro che c’è dietro venga premiato“.
Tennis
Sinner e Musetti guidano i 'teen' del tennis italiano
20/10/2020 A 13:46
Un impegno costante quello di Lorenzo, con il suo tecnico Simone Tartarini, e il cui segreto della propria crescita ha riguardato i tanti tornei giocati in Italia: “E’ stata sicuramente una comodità logistica dal punto di vista del programma, in quanto avevo wild card o entravo in tabellone con la mia classifica in quasi tutti i tornei. Sono stato bravo e fortunato. Adesso spero di non doverne fare uso. L’obiettivo ora è entrare nella top-100 o comunque avvicinarsi tanto da poter essere nel main draw degli Australian Open 2021. Poi da lì in poi, decideremo cosa fare. Ma visto che il livello c’è, posso cercare di giocare più tornei ATP invece dei Challenger“. E nel 2021 un altro desiderio: “Mi piacerebbe tanto giocare in Coppa Davis“.
giandomenico.tiseo@oasport.it
ATP, Vienna
Fuori Musetti e Fognini: passano Monfils e Schwartzman
21 ORE FA
ATP, Anversa
Sinner fa la voce grossa: Musetti si arrende in 2 set
20/10/2021 A 16:09