"Non so quando tornerò a giocare. Ogni giorno lavoro e seguo un piano specifico che ha obiettivi e fasi molto chiare. Ma non rivelerò quali sono". Rafa Nadal è sereno ma anche molto realista sulla sua condizione fisica. Parlando con i media spagnoli, il 13 volte campione al Roland Garros e il 20 volte campione slam non è parso troppo ottimista su un ritorno in campo in tempo rapido.
"Ci sono aspetti che purtroppo non sono sotto il mio controllo, io posso metterci l'impegno e la fiducia per tornare a giocare presto, ma naturalmente fino a che non sarò perfettamente guarito non potrò rientrare".
Nadal si è sottoposto a un nuovo trattamento per curare l'infiammazione al piede sinistro. Da anni il mancino spagnolo soffre della sindrome di Muller-Weiss, un problema degenerativo che già nel 2005 lo aveva tenuto fermo per diverso tempo e che grazie a un plantare era riuscito a tenere sotto controllo: "Poco tempo fa ho subito un intervento un po' più invasivo. Sono nel mezzo di un processo di riabilitazione che prevede un aumento progressivo dei carichi. Cerco di ascoltare ogni sensazione e di vedere i progressi di ogni giorno, ma devo fare davvero molta attenzione".
ATP, Vienna
Berrettini batte in rimonta Basilashvili: quarti con Alcaraz
11 ORE FA
Dunque il nuovo ritorno in campo di Rafa è tutt’altro che alle porte, stando almeno alle parole del maiorchino rilasciate nel proprio Paese. L’obiettivo sulla carta sarebbe quello di ripresentarsi in Australia, dove Nadal ha vinto una sola volta in carriera. A oggi però, questo, resta un traguardo tutt’altro che scontato. Non è impensabile, vista anche la prudenza espressa e l’età dell'atleta, che Rafa si prenda tutto il tempo necessario per ripresentarsi magari in maniera più blanda, sull’amata terra rossa, magari ripartendo dallo swing sudamericano di inizio stagione proprio come fece nel 2013 dopo il rientro a seguito della sindrome di Hoffa che a lunghissimo lo tenne fermo per problemi al ginocchio. Vedremo. Nel mentre, in bocca al lupo.

Djokovic-Nadal in 250 secondi: gli highlights di un match epico

Tennis
Thiem ospite indesiderato a Vienna perché non vaccinato
12 ORE FA
ATP, Vienna
Fuori Musetti e Fognini: passano Monfils e Schwartzman
14 ORE FA