Grandissima vittoria di Jannik Sinner a Wimbledon 2022. Sull'erba britannica l'azzurro classe 2001 (testa di serie n.10) ha sconfitto abbastanza nettamente lo statunitense John Isner (n.20 del seeding) con un bel 6-4 7-6(4) 6-3 in due ore e 23 minuti di gioco e ha strappato il biglietto per gli ottavi di finale. Un risultato davvero di grandissimo valore, che certifica senza dubbio la notevole crescita di questo ragazzo anche su una superficie in cui non era abituato a vincere. Prima di questo torneo, infatti, Sinner non aveva mai trovato il successo in una partita sull'erba, poi qualcosa è cambiato e ora le ambizioni aumentano sempre di più.
Entrando nei migliori 16 di questo slam, Sinner ha raggiunto un importantissimo traguardo, ovvero arrivare almeno agli ottavi di finale in tutti gli Slam. Un'impresa davvero notevole che nell'era Open era stata compiuta soltanto da altri cinque tennisti italiani: Matteo Berrettini in campo maschile e Raffaella Reggi, Silvia Farina, Francesca Schiavone e Flavia Pennetta a livello femminile. Ora ovviamente diventa vietato porsi limiti. Al prossimo turno ci sarà una sfida davvero suggestiva, quella contro lo spagnolo Carlos Alcaraz, altro baby prodigio del tennis mondiale. Sarà un incontro molto importante che metterà in palio un posto ai quarti di finale, traguardo già raggiunto da Sinner agli Australian Open e al Roland Garros (l'azzurro si è invece fermato agli ottavi agli US Open). Per passare tra i migliori otto servirà la qualità mostrata in questo inizio di torneo. Le potenzialità per fare un altro grande passo ci sono tutte: forza Jannik!

Sinner, il cambio di team significa anche cambio preparatori...

WTA, Cincinnati
Cincinnati: subito Giorgi-Andrescu, Serena Williams con la Raducanu
9 ORE FA

Queste le parole dell'azzurro

"Ho cercato di preparare il match in modo migliore. All’inizio pensavo a vincere un solo incontro, sono contento di essere arrivato agli ottavi, significa molto. Mi auguro che Isner stia bene, mi è sembrato che a metà terzo set non stesse bene. Come ho fatto a migliorare sull’erba? Forse l’atmosfera di Londra. Domani mi allenerò, sarà importante. Sono più in confidenza su questa superficie".
A questo punto, è assai affascinante il confronto nel prossimo round contro Carlos Alcaraz, devastante nel terzo turno contro il tedesco Oscar Otte. Carlitos a 19 anni e un mese è diventato il più giovane tennista di sempre al quarto turno dei Championships dal 2011 (Bernard Tomic) e per questo la sfida con Jannik sarà ancor più interessante, vista l’anagrafe.

Sinner: "Stavo giocando bene e tornerò più forte di prima"

ATP, Cincinnati
Cincinnati: Nadal sulla strada di Sinner, subito Berrettini-Tiafoe
9 ORE FA
WTA, Toronto
Halep e Pliskova in semifinale. Haddad Maia, il sogno continua
11 ORE FA