Non farsi travolgere dalle emozioni talvolta è semplicemente impossibile anche per le leggende viventi come Roger Federer. Al termine della finale vinta nettamente contro Marin Cilic e che gli vale l’ottavo trionfo a Wimbledon, uno in più del mitico Pete Sampras, il fuoriclasse svizzero ebbro di gioia, scorge nel suo angolo accanto a mamma Mirca e alle nonne gli adorati gemelli: le adorabili Myla e Charlene e i due piccoli Leo e Lenny, che per la prima volta hanno potuto vedere il loro papà riscrivere la storia del gioco e tornare a vincere lo Slam più prestigioso ed iconico a 35 anni e 242 giorni. Le telecamere indugiano sulle buffe smorfie dei biondissimi eredi di Roger e Federer giustamente scoppia a piangere, un pianto di gioia di un fuoriclasse eterno, un campione assoluto più forte del tempo che passa e che, allo sport e alla vita privata, non potrebbe davvero chiedere di più.
Wimbledon
La gioia di Federer: "E' troppo vincere ancora una volta qui, ci rivediamo nel 2018"
16/07/2017 A 15:17
Wimbledon
La leggenda continua: Roger Federer vince il suo ottavo Wimbledon, è record!
16/07/2017 A 11:35
Wimbledon
Federer il distruttore: versione big server, Roger travolge Lacko in 3 set
04/07/2018 A 13:38