Wimbledon ci sarà senza se e senza ma. Questa è l’indicazione che arriva dall’organizzazione del più prestigioso torneo di tennis del circuito. Dopo essere stato l’unico Slam a non tenersi l’anno passato per il Covid-19, i Championships in quest’annata andranno in scena, a meno di grosse criticità legate sempre al coronavirus. Stando a quanto riportano le cronache, i residenti dei dintorni di Wimbledon, a Londra, sono già stati informati dell’eventualità dall’All England Club. Sul come si svolgerà ci sono ancora dei dubbi. Le ipotesi sul tavolo sono le seguenti: senza limitazione di pubblico; spettatori limitati; porte chiuse. La decisione dovrebbe essere presa entro il mese di marzo quando anche la situazione dei contagi in Inghilterra sarà più chiara.
Ricordiamo che già agli US Open non vi è stata la presenza del pubblico, mentre a Parigi vi erano 1000-1500 tifosi al giorno. Cosa diversa per gli Australian Open 2021 che vedranno addirittura 25-30mila persone ogni giorno per la condizione diversa nella quale sono in Australia in fatto di casi positivi.
Tennis
Sinner: "Il mio sogno è battere Roger Federer sul Centrale di Wimbledon”
15/07/2020 A 12:00

Becker-Edberg in coro: "A Wimbledon 2019 la finale più bella di sempre, ma non ha vinto il migliore"

Wimbledon
Wimbledon: cambia la formula del seeding per il 2021, premi in denaro ai "qualificati" del 2020
10/07/2020 A 13:56
Tennis
6 luglio 2003-6 luglio 2020, la promessa di Federer: "Tornerò a giocare Wimbledon il prossimo anno"
06/07/2020 A 14:09