Storica prima qualificazione a Wimbledon – e più in generale nel main draw di uno slam – per Andrea Vavassori. Dei 16 italiani partiti nel torneo di qualificazione 2022, solo Vavassori è riuscito ad arrivare in fondo andandosi così ad aggiungere ai già presenti Berrettini, Sinner, Sonego, Musetti e Fognini. Un risultato prestigiosissimo per il piemontese classe ’95, già esperto doppista, che evidentemente su questi campi ha saputo far sfruttare bene servizio e gioco di volo. Vavassori al turno decisivo ha infatti sconfitto in una partita molto tirata un avversario tosto come il numero 120 del mondo Zdenek Kolar. Per Vavassori successo in rimonta per 6-7 7-6 6-1 7-6. Dunque sarà prima apparizione in carriera nel main draw per Vavassori, che insieme a quella si porta via come minimo anche un importante assegno di 59 mila euro, frutto della qualificazione.
Si arrendono invece Andreas Seppi e Salvatore Caruso, gli altri due azzurri che erano arrivati al turno decisivo. Caruso ha lottato con la testa di serie n°1 del torneo di quali, lo spagnolo Zapata Miralles. Successo in 4 set per l’iberico, che ha ceduto solo il tie-break del secondo parziale. Più tirato il match di Seppi, ma anche in questo caso sconfitta in 4 set. A prendersi la qualificazioni ai danni dell’altoatesino il 24enne slovacco Lukas Klein.
Wimbledon
Da zero a Djokovic: la favola di Tim van Rijthoven
UN' ORA FA
  • Vavassori b. Kolar 6-7 7-6 6-1 7-6
  • Klein b. Seppi 6-1 6-7 7-6 7-6
  • Zapata Miralles b. Caruso 6-4 6-7 6-3 6-3
Il tabellone delle qualificazioni
Wimbledon
Kyrgios, lo sputo verso lo spettatore costa: multa da quasi 10.000 €
3 ORE FA
Wimbledon
LIVE DAY 5: tocca a Djokovic, attesa per Sinner e Alcaraz
4 ORE FA