Tre anni dopo il suo ultimo match a Wimbledon, sconfitto in semifinale da Federer, Rafael Nadal torna a calcare il Centre Court ed è come se in due giorni di torneo avesse eliminato tre avversari sul suo cammino: il finalista 2017 Marin Cilic e l’uscente Matteo Berrettini, positivi al Covid-19, e Francisco Cerundolo per primo dall’altra parte della rete.
Rafa ha vinto con un match paziente e ugualmente contorto contro il ventitreenne argentino che, numero 41 ATP pur senza vittorie negli Slam, quest’anno ha raggiunto la semifinale di Rio su terra e a Miami sul veloce. E anche oggi su erba ha mostrato un buon gioco di manovra da fondo, con certi gran bei dritti accelerati in avanzamento, ottimi drop-shot e qualche altra variazione di polso.

Spain's Rafael Nadal returns the ball to Argentina's Francisco Cerundolo during their men's singles tennis match on the second day of the 2022 Wimbledon ChampionshipS.

Credit Foto Getty Images

Wimbledon
Il programma di mercoledì 29: tornano Sinner e Djokovic
28/06/2022 A 17:46
Non abbastanza per impensierire Nadal, ma sufficiente per tenerlo in campo oltre 3 ore, strappargli un set, il terzo, e farlo ancora penare al quarto, con break del 2-1 al termine di un game giocato di grazia e a tutto braccio.
È stato uno sfidante davvero ostico Cerundolo, come quando ha rimontato il primo break di svantaggio da 1-3 a 3-3. Come nel nono game, chiamando Rafa a cancellare 3 palle break (di cui due consecutive) con la prima di servizio per chiudere il primo conto 6-4.

Spain's Rafael Nadal puts on his sweatband as he plays against Argentina's Francisco Cerundolo during their men's singles tennis match on the second day of the 2022 Wimbledon Championships

Credit Foto Getty Images

Come quando sempre di spinta, dopo un calo nel secondo set, fa break back a zero nel terzo con risposta vincente (2-2), va a servire sul 5-3 e si porta a casa un meritatissimo parziale.
Come ancora nel quarto set, come si diceva, avanti 3-1 cancellando una palla del contro-break e procurandosene altre 4 (per un totale di 9 nell’ultima partita) del 4-1 e servizio che invece, in un amen di Nadal, diventa 4-4, anzi 5-4 con un parziale di 14 punti a uno e colpo di grazia in risposta: 6-4 6-3 3-6 6-4, 3 ore e 33 minuti di gioco.
Nadal giocherà contro il trentaduenne lituano Ricardas Berankis, che all’esordio ha battuto Sam Querrey 6-4 7-5 6-3 ma a Wimbledon, in otto partecipazioni, non ha mai superato il muro del secondo turno.

Nadal, fine dell'incubo: "Che sollievo, ora riesco a camminare"

Wimbledon
Da Melbourne e Torino a Londra: il calvario di Matteo Berrettini
28/06/2022 A 12:58
Wimbledon
Maledizione finale: Cilic e Berrettini positivi, tremano Djokovic e Nadal
28/06/2022 A 11:21