È durato un’ora e 40 minuti l’atteso rientro di Kim Clijsters, tornata in campo 2728 giornidopo l'ultima partita ufficiale, quella contro Laura Robson al secondo turno degli US Open 2012. La tennista belga, al suo secondo ritorno in carriera (aveva già lasciato nel 2009), era entrata in corsa al Dubai Championships grazie ad una wild card, ma è stata sconfitta da Garbiñe Muguruza, alla prima dopo il ko in finale degli Australian Open. Il match è stato più equilibrato di quanto ci si potesse aspettare, nonostante la condizione fisica non ottimale della Clijsters. Ma quanta fatica ha fatto la spagnola che ha dovuto sudarsi il passaggio del turno. Basterà questo match per rilanciare la carriera della belga? Lei ha degli obiettivi ben precisi...
Ho delle aspettative. Ma non sono quelle che voi vorreste sentire da me. Non sono legate ai risultati o alla classifica. Sono individuali. Sono le sensazioni di giocare come voglio io in campo. Ci sono momenti in cui già ci riesco in allenamento. Ora devo riuscire a farlo in partita. Vedremo se ci riuscirò. Di sicuro servirà tempo. [Kim Clijsters prima della partita]

Cronaca

ATP, New York
Andreas Seppi si ferma sul più bello: la finale di New York va a Kyle Edmund
16/02/2020 A 22:34
Nel primo set la Muguruza parte fortissimo. Break in apertura ai vantaggi e la spagnola va subito sul 2-0. Si nota la differenza di condizione fisica, con la belga che fatica negli spostamenti laterali. Nel settimo game ecco che arriva il secondo break per la Muguruza che può andare a servire per il match. C’è comunque una risposta della Clijsters, tanto che la spagnola deve annullare tre palle per il controbreak prima di chiudere sul 6-2.
Nel secondo set la Clijsters carbura e mette in difficoltà l’avversaria grazie alla sua classe. La Muguruza deve rispondere e perde il break nel quarto e nell’ottavo game. Si va addirittura al tie break, con la belga bravissimo ad annullare due palle per il break al nono gioco. Grande equilibrio anche al tie break, ma alla fine riesce a spuntarla la spagnola che deve però sudare la qualificazione agli ottavi del torneo. 8 ace e il 73% dei punti conquistati con la prima di servizio per la spagnola, mentre arrivano ben 10 doppi falli della Clijsters.

Top 5 Australian Open: i colpi più belli della finale Kenin-Muguruza fra volée, lob e palle corte

ATP, Rotterdam
Monfils vince Rotterdam dopo Montpellier: bis del francese per la prima volta in carriera
16/02/2020 A 17:52
Tennis
Ranking WTA: Muguruza scala la classifica, Giorgi n.1 d'Italia
04/10/2021 A 07:28