Prima del match ci chiedevamo se Eugenie Bouchard e Maria Sharapova si sarebbero strette la mano al termine della battaglia...
ATP, Madrid Masters
Infezione all'orecchio per Nadal, posticipato di un giorno il match con Fognini
08/05/2017 ALLE 15:50
In effetti, la canadese l'aveva "toccata piano" in occasione del rientro in circuito della russa dopo la squalifica per doping. A denti stretti, Masha interpellata sulla questione aveva risposto che semplicemente queste dichiarazioni non meritavano repliche.
Era inevitabile, però, che le due prima o poi si dovessero incrociare sul campo, e così al secondo turno del torneo di Madrid eccole opposte sul campo. Il clima è evidentemente teso e le due faticano anche a guardarsi in faccia...

Eugenie Bouchard e Maria Sharapova

Credit Foto Getty Images

E così, alla fine dell'incontro, le due si salutano sotto rete, con una stretta di mano tanto glaciale quanto invece sono infuocati gli sguardi. Già, perché non appena mette a segno il vincente che le consegna il primo round in questa particolare guerra, Genie le urla platealmente in faccia ed esulta come se avesse vinto il Roland Garros. Non proprio un esempio di fair play, ma ampiamente prevedibile visto il precedente.
Per la (breve) cronaca, l'incontro finisce 7-5 2-6 6-4 in 2 ore e 50 minuti di grande spettacolo in favore di Genie, che ora affronterà Angelique Kerber.
Bellissimo in particolare il terzo set, dove le due sfoderano gioco vario, si affrontano con potenti botta-e-risposta, danno vita a break e controbreak. Il pubblico applaude soddisfatto per una partita che, al di là del risvolto psicologico, sarà ricordata ancora come una sfida senza esclusione di colpi.
Tennis
Ranking Wta: Serena Williams leader, risalgono Errani e Schiavone
08/05/2017 ALLE 08:42
WTA, Madrid
La Vinci si blocca sul più bello: passa la Halep al tie-break del 3° set
09/05/2017 ALLE 15:34