Tennis
WTA, Palermo

WTA Palermo: Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto wild card

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Sara Errani

Credit Foto Getty Images

DaOAsport
31/07/2020 A 17:16 | Aggiornato 31/07/2020 A 17:19

Dal nostro partner OAsport.it

Comunicate le ulteriori wild card per il WTA di Palermo, alla luce dei nuovi aggiornamenti che hanno portato le modifiche all’elenco delle partecipanti già iscritte nell’entry list nel torneo siciliano (cut off al numero 96, dunque Camila Giorgi e Jasmine Paolini non necessitano di aiuto per entrare nel main draw). Saranno Sara Errani ed Elisabetta Cocciaretto ad usufruire di due inviti per il tabellone principale dell’edizione 2020.

Per la finalista del Roland Garros 2012 c’è il ritorno in un torneo in cui ha spesso fatto bene: due vittorie, nel 2008 (primo successo a livello WTA della sua carriera) e nel 2012 (quarto trofeo sollevato nell’anno migliore), e due finali, nel 2009 (persa contro Flavia Pennetta) e nel 2013 (sconfitta contro Roberta Vinci). La più in vista tra le giocatrici emergenti del panorama italiano, invece, ritorna dopo che, lo scorso anno, aveva ben impressionato al primo turno contro la slovacca Viktoria Kuzmova. Si è trattato di uno dei primi passi che l’hanno portata a risalire più di 500 posti in sei mesi nel ranking mondiale.

WTA, Palermo

Sara Errani è tornata: battuta la Cirstea dopo 3 ore di battaglia

DA 12 ORE

Per quel che riguarda invece le qualificazioni, le wild card sono assegnate a Matilde Paoletti, Federica Bilardo, Dalila Spiteri e Melania Delai. La prima è numero 35 del mondo a livello juniores, le altre, nella classifica WTA, sono alle posizioni 634, 856 e 858.

federico.rossini@oasport.it

Tennis

Le 10 partite più belle degli italiani negli Slam: da Panatta a Fognini, dalla Schiavone alla Vinci

09/07/2020 A 12:32
Tennis

Fognini: "Ho fatto la cosa giusta, anche se sono un po' provato dall'intervento"

31/05/2020 A 12:39
Contenuti correlati
TennisWTA, PalermoFlavia PennettaRoberta VinciPiù
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo