Partita pazzesca quella tra Camila Giorgi e la spagnola Sara Sorribes Tormo con l’azzurra che che si è arresa 7-6 6-7 7-5. Un match lunghissimo, durato quasi quattro ore, nel quale la marchigiana, come spesso le capita, ha fatto e disfatto. La spinta costante della numero 83 del mondo è stata limitata da tanti errori non forzati. La spagnola si è difesa con le unghie e con i denti in attesa dell’errore, che spesso è arrivato, dell’italiana.
Avvio di partita molto complicato per Giorgi che subisce otto punti di fila che consentono a Sorribes Tormo di salire 2-0. Nel terzo game l’azzurra salva in maniera spettacolare una palla break con un gran dritto a incrociare (2-1). Nel sesto gioco la marchigiana diventa estremamente aggressiva, strappando il servizio all’avversaria al terzo tentativo, anche grazie a un doppio fallo dell’iberica. Il decimo gioco è quello del grande rimpianto per l’italiana che non sfrutta ben tre set point, con un paio di non forzati pesantissimi (5-5).
Come se non bastasse a complicare la situazione di Giorgi arriva il break nell’undicesimo game (5-6). Quando tutto sembra perduto la marchigiana fa appello alla sua grinta oltre che al suo talento e ristabilisce la parità con un game pazzesco (6-6). Nel tie-break Sorribes Tormo è più fluida e sfrutta anche il nervosismo dell’italiana, che si fa condizionare da un time violation chiamato dall’arbitro, per chiudere 7-4.
WTA, Roma
Swiatek umilia Pliskova in finale: 6-0 6-0 in 46 minuti
16/05/2021 A 13:27
L’azzurra inizia bene il secondo set conquistando un break, salvo restituire il favore all’avversaria nel game successivo (1-1). Nella fase centrale del parziale l’italiana spinge con grande continuità non lasciando quasi mai scampo all’avversaria, arrivano così ben tre game consecutivi e due break che fissano il punteggio sul 4-1 in favore di Giorgi. Dopo il “solito” break e controbreak (5-2) qualcosa cambia, prima nella testa e poi nel gioco della marchigiana. Il braccio della numero 83 del mondo trema proprio nel momento di chiudere e arriva il pesantissimo break del 5-3.
La situazione per l’azzurra si complica ulteriormente dopo l’ennesimo battibecco con la giudice di sedia per una chiamata ritenuta tardiva dall’italiana, l’iberica non si fa pregare e prima difende il servizio e poi piazza un ulteriore break (5-5). Un set con uno sviluppo così singolare non può che chiudersi al tie-break. Giorgi è devastante col dritto e non lascia tempo alla spagnola di organizzare una tattica difensiva, arrivano così 4 punti consecutivi (4-0). Sorribes Tormo prova a rifarsi sotto e annulla ben cinque set point consecutivi portandosi sul 6-6, nel mentre Giorgi sbaglia un comodissimo smash e un dritto con il campo completamente aperto tirato direttamente in corridoio. L’azzurra con una gran risposta sul servizio dell’avversaria si procura ancora un set point vanificato da un dritto che termina out (7-7). All’ottava occasione utile l’italiana conquista il parziale, grazie al doppio fallo di Sorribes Tormo.
Anche il terzo set inizia con la Giorgi in costante spinta. E’ sempre comunque l’azzurra a proporre gioco, al netto di qualche errore non forzato di troppo. La marchigiana sfrutta bene l’atteggiamento molto difensivo della spagnola e vola sul 4-0, con due break uno nel secondo e l’altro nel quarto game. Sorribes Tormo pone un limite al dominio dell’italiana strappandole il servizio e, approfittando di un brusco calo di tensione di Giorgi, si riporta in scia conquistando anche un ulteriore break nel settimo game (4-3). La 29enne nativa di Macerata trova per l’ennesima volta la forza di reagire alla rimonta della spagnola portando a casa un break importante ma al momento di servire per chiudere il match si fa strappare a 0 il servizio (5-4). L’azzurra nel momento chiave torna in un vortice negativo condizionato dai suoi tantissimi errori non forzati, l’iberica ringrazia e va a servire per il match (5-6). Purtroppo anche l’ultimo game del match è segnato da quattro errori di Giorgi che regala di fatto la vittoria all’avversaria.
Le statistiche mostrano chiaramente qual è stato l’andamento del match. Giorgi ha vinto 128 punti contro i 143 dell’avversaria. L’azzurra ha messo a segno 59 vincenti contro i 20 della spagnola ma a condizionare la partita sono stati gli 86 errori non forzati della marchigiana, a fronte dei 43 di Sorribes Tormo.

Giorgi saluta Melbourne: la vendetta di Swiatek in 200 secondi

WTA, Roma
Pliskova-Swiatek è la finale di Roma: Martic e Gauff ko
15/05/2021 A 14:59
WTA, Roma
Millesima amara per Serena: la Williams perde all'esordio
12/05/2021 A 15:18