Una Camila Giorgi di lusso continua la propria marcia trionfale a Washington (Stati Uniti). Sul cemento statunitense la marchigiana mette una pietra sopra il suo infortunio al polso e conquista la finale del WTA superando per 7-6 (5) 6-2 la tennista americana Caty McNally (n.150 del mondo). Un match in cui, alla lunga, la superiorità di Giorgi è emersa e nell’atto conclusivo sarà l’altra padrona di casa Jessica Pegula (n.79 del ranking) il nome della prossima rivale, uscita vittoriosa dal match contro la russa Anna Kalinskaya (n.160 WTA).
Nel primo set l’inizio è confortante per Camila: secondo game e break. La nostra portacolori distribuisce molto bene i proprio colpi da fondo, mettendo ancora in difficoltà l’avversaria nel sesto gioco, non concretizzando però una palla break. Inaspettatamente, nel nono game, arriva il controbreak di McNally: brutto passaggio a vuoto dell’italiana nel proprio turno in battuta. L’azzurra, però, ha il merito di resettare tutto e di prendersi la scena del tie-break, prevalendo per 7-5 e giocando bene i punti più importanti della frazione.
US Open
Dalla visita odontoiatrica alla diagnosi di cancro, sognando gli US Open: la storia di Nicole Gibbs
02/08/2019 A 14:10
Nel secondo set l’italiana comincia in maniera aggressiva: palla break vanificata nel gioco d’apertura e break nel terzo game. È on fire Giorgi e il secondo break del parziale si concretizza puntualmente, portando il punteggio sul 4-1. Il match è ormai in discesa e il 6-2 rappresenta la chiosa, frutto anche di tre ace e del 77% dei punti ottenuti con la prima di servizio.
WTA, Tenerife
Camila Giorgi si blocca sul più bello: in finale va Osorio Serrano
23/10/2021 A 15:37
WTA, Tenerife
Camila Giorgi vola ai quarti: Kovinic piegata in 2 set
21/10/2021 A 15:56