All’età di 100 anni si è spento il Capitano Tom Moore. Probabilmente il nome non ricorderà subito il suo volto ma di sicuro quello che ha fatto sì. Tom Moore è giunto alle luci della cronaca nella primavera del 2020 quando, con l’aiuto dei nipoti, aveva deciso di lanciare un appello su internet per raccogliere fondi contro il Covid19.
100 giri del giardino di casa sua con il solo aiuto di un deambulatore e la gente da casa avrebbe dovuto rispondere a quel gesto contribuendo con piccole offerte dirette al servizio sanitario pubblico britannico. 100 giri di casa, una cosa semplice e modesta, che ha però scatenato l’impensabile. Le immagini hanno fatto il giro del web come simbolo di tenacia, forza e solidarietà tanto da raggiungere 33 milioni di sterline donate in poche settimane.
Tutti Gli Sport
"It's coming Rome", Tokyo, il volley: ricordi di un'estate italiana
20/09/2021 A 16:01
Ora vi ricordate di Tom Moore? Quel gesto così potente lo ha fatto anche diventare Sir della Regina Elisabetta per l’enorme cifra raggiunta in aiuto della Gran Bretagna.
Quella Gran Bretagna che oggi si stringe intorno a lui e alla sua famiglia. Domenica il Capitano Sir Tom Moore è stato ricoverato nel Bradford Hospital ed è spirato solo 24 ore dopo come reso noto da un post sui social dalle figlie Hannah e Lucy.
Nelle ultime settimane stava soffrendo di polmonite e recentemente era risultato positivo al Covid19. È morto il giorno dopo e con lui se ne va una parte del buono che quest’anno ci ha insegnato: la voglia di lottare e di non fermarsi mai. Goodbye Captain Tom!
Tutti Gli Sport
I talebani vietano lo sport alle donne afghane: "Non è necessario"
08/09/2021 A 13:17
Tutti Gli Sport
Technogym: Sport & Design
08/09/2021 A 10:13