Giungono novità sul caso Aderlass, l’operazione riguardante la vicenda doping legata al famigerato medico tedesco Mark Schmidt. Un’inchiesta tra Austria e Germania nella quale Schmidt era diventato il punto di riferimento per 23 "clienti" di otto Paesi che presero parte ai Giochi Olimpici (2014, 2016 e 2018), al Tour de France 2018, al Giro d’Italia 2016 e 2018, Vuelta di Spagna 2017 e Mondiali di sci nordico del 2017 e del 2019.

A Seefeld il via all'operazione della polizia

Tutti Gli Sport
Doping, Wada più morbida su uso di droghe: è polemica
15/01/2021 A 17:53

Proprio nella rassegna iridata a Seefeld, in Austria, la polizia eseguì alcuni arresti, dando il via alla citata operazione. Di fatto, tutti gli atleti che frequentarono il medico tedesco sono stati già condannati dalla giustizia o squalificati. Come è emerso dalle indagini, ogni trasfusione veniva pagata 5000 euro. In questo contesto, Schmidt è stato condannato a 4 anni e 10 mesi di carcere dal tribunale di Monaco di Baviera, dopo essere stato arrestato a Erfurt nel 2019. Al medico però è stato sottratto il periodo di detenzione preventiva. Riconosciuti colpevoli anche i quattro complici del “dottore”. Come rivela gazzetta.it, a Dirk Q. sono stati inflitti due anni e quattro mesi di libertà vigilata, all’infermiera Diana S. un anno e quattro mesi di libertà vigilata, al paramedico Sven M. e ad Ansgard Schmidt, padre del medico, addebitate solo multe.

Tutti Gli Sport
Nuovo Dpcm: le nuove regole per le attività sportive
27/02/2021 A 12:01
Tutti Gli Sport
Sottosegretario con delega allo sport: Draghi rinvia ancora
25/02/2021 A 09:48