Il 2021 è stato un anno magico per lo sport italiano, con le Olimpiadi di Tokyo che hanno segnato l’apice di una stagione difficilmente scordabile. Sulla scia dei risultati ottenuti, il presidente del CONI Giovanni Malagò, dalle colonne di Tuttosport, rilancia l’attenzione su un tema molto importante come la presenza dello sport a scuola.
Malagò attacca duramente la politica italiana: “Anziché andare ad occuparsi della parte agonistica, dove siamo un modello nel mondo, come dimostrano i risultati, la politica dovrebbe occuparsi degli impianti, delle infrastrutture e dello sport come valore curriculare nella scuola”.
Il numero uno dello sport italiano fa capire che il CONI sta lavorando molto sul rapporto sport-scuola e continua a punzecchiare il Governo:
Tutti Gli Sport
Discovery+: in arrivo un grande inverno di sport con oltre 4500 ore Live
01/12/2021 A 17:32
Stiamo dialogando per rimettere a posto le cose. Il Governo dovrebbe concentrarsi maggiormente sulle cose prioritarie che non funzionano, delle strutture scolastiche e delle infrastrutture che non funzionano, invece, è entrato nella gestione dello sport agonistico e dei risultati, perchè così facendo il risultato d’immagine sarebbe stato immediato.
Malagò critica aspramente la riforma dello sport, ma dichiara anche che la situazione sta migliorando, grazie anche all’intervento di Valentina Vezzali: “La riforma dello sport ha creato molta confusione e non è una questione di soldi. Ora la sottosegretaria Vezzali si sta impegnando molto e stiamo risistemando insieme i cocci”.

Malagò: "Siamo andati a segno dappertutto: ora pensiamo a Pechino"

Tutti Gli Sport
Malagò si dimette? "Deluso da Dipartimento per lo Sport"
18/11/2021 A 16:13
Tutti Gli Sport
Guinness World Records Day: guarda i primati più divertenti
17/11/2021 A 15:33