Dove e quando si disputerà la prossima edizione della America’s Cup? Sono queste le domande più ricorrenti tra gli appassionati di vela, i quali attendono di sapere quale sarà il futuro della competizione sportiva più antica al mondo. Sono ormai passati tre mesi dal trionfo di Team New Zealand nella baia di Auckland e ancora non si conosce nulla di ufficiale su data e location della kermesse.
A lanciare però una clamorosa indiscrezione è Magnus Wheatley sul suo blog Rule 69. Il quotato giornalista britannico, sempre al centro del mondo velico con la sua penna tagliente che abbiamo imparato a conoscere durante l’ultima campagna nel Golfo di Hauraki, ha affermato che la prossima America’s Cup, secondo le “chiacchiere di banchina”, si disputerà nell’estate 2023 all’Isola di Wight (Gran Bretagna), dove tutto incominciò nel lontano 1851.
Sarebbe dunque Cowes a ospitare l’evento, proprio come ha sempre voluto Ineos Uk, Challenger of Record. Ormai le trattative tra i Kiwi e il Governo neozelandese per mantenere l’evento ad Auckland sarebbero definitivamente tramontate, i detentori della Vecchia Brocca avrebbero rinunciato anche a un’offerta di circa 60 milioni di euro. La finestra per le trattative scadrà ufficialmente il prossimo 17 giugno, ma ormai sembrano non esserci più margini.
America's Cup
Rivoluzione in acqua: nascono i chase boat a idrogeno
08/06/2021 A 16:08
Team New Zealand si starebbe aprendo a offerte commerciali remunerative, dopo che negli ultimi venti anni è riuscita a giganteggiare nonostante dei budget relativamente ridotti rispetto ad altri sodalizi. Si tratta per il momento di voci di corridorio non ancora confermate, ma l’ipotesi di Cowes è ora decisamente più concreta rispetto a qualche mese fa. Qui si gareggiò una sua volta, nel 1851, quando la Goletta America conquistò la prima Coppa delle 100 Ghinee e la portò in America, dove poi iniziò il mito del trofeo sportivo più antico al mondo. Va annotato che altri scenari parlano di un evento in Medio Oriente o in altre location asiatiche, ma le piste sembrano meno verdi rispetto a qualche settimana fa.
Sono passati 170 anni e la storia fatta di intrighi, dietro le quinte roventi, accordi nascosti tipici della Coppa America è sempre costantemente alimentata. Sicuramente ci saranno New Zealand e Ineos, vedremo in acqua anche Luna Rossa che tenterà di mettere finalmente le mani sul trofeo. Gli svizzeri di Alinghi torneranno? Gli statunitensi di American Magic ci riproveranno? Ci saranno nuove squadre? Lo sapremo prossimamente, prima bisogna definire quando e dove… Entro la fine di settembre arriveranno le ufficialità, per il momento si resta in attesa.

Tita in esclusiva tra Tokyo, Luna Rossa e futuro della vela

America's Cup
Sirena: "Luna Rossa avrà nuovi progettisti"
06/06/2021 A 12:09
America's Cup
Quando sarà la prossima America's Cup? Luna Rossa presente
27/04/2021 A 20:29