Ernesto Bertelli, patron di Luna Rossa ormai dall’anno 2000, prima edizione in cui lo scafo italiano esordì subito con una finale persa proprio contro Team New Zealand, ha parlato alle colonne di Repubblica di questa 36a America’s Cup. Luna Rossa si è arresa di nuovo ai kiwi con una sconfitta in finale – questa volta però con un più tirato 7-3. Bertelli fa il punto sulla campagna di Coppa America: “Non dico che si poteva vincere la Coppa ma con un pizzico di fortuna in più saremmo potuti arrivare più vicini, i 3 punti potevano essere 5, anche se tutto ciò fa parte dell’imprevedibilità dello sport della vela“.

Sulla velocità di New Zealand, spiegazione tecnica

I neozelandesi erano più veloci quando erano liberi di navigare sviluppando quella che si chiama ‘modalità bassa’, cioè poggiando leggermente di più per sviluppare una maggiore potenza. Quando invece erano vicini a Luna Rossa la velocità era molto simile e la barca italiana ha potuto imporre la ‘modalità alta’ che rende di più nei lati di bolina. Finché siamo riusciti a tenerli dietro la velocità non era così diversa”.
America's Cup
L’eredità di Luna Rossa: l’eccellenza delle eccellenze italiane
18/03/2021 A 08:00

Sulle insidie che ha dovuto affrontare Luna Rossa

Progettare barche veloci è il punto di forza dei neozelandesi e Prada ha avuto un piccolo svantaggio, è partita da zero nella progettazione non avendo partecipato alle regate con i catamarani dove si è cominciata a sviluppare la dinamica dei foils. Nonostante ciò siamo arrivati molto vicini”.

Sulla partecipazione alla prossima Coppa America

Sì, l’ho dichiarato prima dell’inizio delle ultime regate, Luna Rossa e Prada parteciperanno alla prossima competizione anche se bisognerà vedere come e dove verranno organizzate, e con quali barche”.

Sulla possibilità che gli inglesi siano Challenger of Record (con regate all’Isola di Wight)

Non ne so niente, intorno alla Coppa America da sempre girano tante voci e tutto è avvolto in un alone di mistero. Il nostro bilancio comunque è sicuramente positivo, ringrazio tutto il team per la prova tecnica e d’orgoglio, la prossima volta sono sicuro che saremo ancora più agguerriti”.
America's Cup
Novità su date, sede e partecipanti: New Zealand tace, Luna Rossa aspetta
12/10/2021 A 12:47
America's Cup
America's Cup e uno stallo infinito: dove e quando la prossima?
11/08/2021 A 15:37