Giornata trionfale per New Zealand che ha piazzato il primo allungo nella classifica di America’s Cup. I Kiwi con i due trionfi di lunedì, sfruttando anche un terribile salto di vento che ha praticamente inchiodato Luna Rossa nella seconda regata, si portano a cinque successi, contro i tre del team italiano.
Blair Tuke, flight controller dei foil di Team New Zealand, nel post regata ha sottolineato quanto sia stato complicato adattarsi alle condizioni odierne:
"Che gara! Abbiamo fatto una strambata che ci è costata. Poi dopo tutto è andato a gonfie vele. Neanche noi ci aspettavamo quello che è successo. Le condizioni non sono state semplici, hanno richiesto grande tecnica per rimanere in volo. Siamo stanchi, ma felici. Appena abbiamo ripreso il volo sapevamo che dovevamo andare alla grande. Siamo tornati vicini e li abbiamo superati”.
America's Cup
America's Cup e uno stallo infinito: dove e quando la prossima?
11/08/2021 A 15:37
Con queste imbarcazioni ancora nuove per molti aspetti, gli equipaggi in ogni regata riescono a comprendere nuovi dettagli e criticità:
“Sicuramente le barche si sono comportate bene. Più riusciamo a regatare e meglio capiamo la nostra barca. Continueremo ad imparare ogni giorno“.
Luna Rossa è chiamata a reagire sin da subito. Le due regate in programma martedì saranno decisive. Il Defender in una giornata a dir poco particolare è riuscito a portare a casa due vittorie importanti ma, proprio come hanno dimostrato le sfide odierne, in questa America’s Cup tutto è possibile.

Da "Siamo Italiani" a "Po-po-po": Luna Rossa tricolore

America's Cup
Rivoluzione in acqua: nascono i chase boat a idrogeno
08/06/2021 A 16:08
America's Cup
America's Cup all'Isola di Wight nel 2023? Luna Rossa ci sarà
08/06/2021 A 13:23