Luna Rossa ha vinto la gara-3 del match race che mette in palio la America’s Cup e si è portata in vantaggio per 2-1 nei confronti di Team New Zealand. L’equipaggio italiano si è esaltato col vento leggero (9 nodi) trovato sul campo di regata E nella baia di Auckland e ha giganteggiato, mettendo in ginocchio gli spavalti Kiwi, incapaci di tenere botta all’eccellente lavoro di Team Prada Pirelli nella prova che ha aperto la seconda giornata. Il sodalizio tricolore ha fatto la differenza con una grande partenza e con una serie di virate di lusso, ora servono altri cinque successi per alzare al cielo la Vecchia Brocca.
Francesco Bruni, timoniere insieme a James Spithill, ha analizzato la prestazione subito al termine della regata: “Avevamo il nostro piano e lo abbiamo seguito sin dall’inizio. Abbiamo avuto l’opportunità di far pagare ai neozelandesi il bordo sinistro. Abbiamo visto che hanno recuperato qualcosa nella prima poppa, ma siamo rimasti tranquilli. Per noi è difficile capire la situazione, perché le condizioni cambiano continuamente e devi decidere in pochi secondi. Se indugi, perdi terreno. Dopo la prima virata ci siamo trovati in una posizione favorevole. Non è una passeggiata navigare in queste condizioni. Spithill ha fatto un’ottima partenza. Abbiamo visto che conta per l’80% della regata“.

Luna Rossa-New Zealand 2-2: gli highlights in 100 secondi

America's Cup
Il patron di Luna Rossa: “Lavoriamo per la prossima Coppa America”
06/04/2021 A 07:32

Spithill: "Chi vince la partenza ha il dominio della regata"

"I primi due giorni di gara hanno dimostrato che la barca al comando può contare su una posizione dominante. A meno che la barca davanti non commetta errori, l’altra può solo girarci intorno. Il primo incrocio è critico ed entrambe le squadre danno il massimo delle energie per arrivare davanti in quel momento. Ogni giorno stiamo imparando qualcosa di nuovo e domani proveremo a mettere in acqua gli insegnamenti di oggi. Io pensavo che loro fossero un po’ più veloci di poppa e che noi potessimo guadagnare qualcosa attaccando di bolina. Ma ancora una volta la barca al comando ha dominato la regata. Si sono visti pochissimi sorpassi quest’anno. Penso che il vento fosse abbastanza stabile oggi. Ritengo che, se nei prossimi giorni si gareggerà sui campi di regata B e C, allora la pressione del vento potrebbe rivelarsi più dinamica e quindi potremmo assistere a dei sorpassi".

Luna Rossa-New Zealand 1-1: gli highlights in 80 secondi

America's Cup
America’s Cup, prossima edizione nel 2022 con Luna Rossa?
29/03/2021 A 10:22
America's Cup
America's Cup all'Isola di Wight? Il patron di Ineos: "Grandioso"
25/03/2021 A 14:16