Team New Zealand ha vinto la gara-9 della America’s Cup e ha messo una seria ipoteca sulla conquista del trofeo sportivo più antico al mondo. I Kiwi conducono la serie contro Luna Rossa per 6-3 e hanno bisogno di un successo per riuscire a difendere la Vecchia Brocca. L’equipaggio italiano ha dato davvero l’anima nella prima prova odierna e ha fatto tremare i padroni di casa nella baia di Auckland, ma purtroppo si è dovuta arrendere nell’ultimo tratto di bolina, subendo il sorpasso decisivo. Servirebbe una rimonta antologica, si dovrà cercare il ribaltone con le spalle al muro.
Stanotte era in programma anche la gara-10, ma la seconda regata di giornata non è andata in scena. Il vento che soffiava nel Golfo di Hauraki era instabile, si registravano folate tra i 9 e i 12 nodi ma oscillava troppo e non c’erano le condizioni ideali per inscenare una prova. L’orario limite per prendere il via è fissato alle 18.00 locali (le 06.00 italiane), giunto quel momento il commissario di regata Iain Murray ha dunque deciso di rinviare la regata a domani.
Mercoledì 17 marzo (a partire dalle ore 04.00 italiane) si disputeranno dunque gara-10 e l’eventuale gara-11. Team New Zealand può chiudere i conti vincendo una sola prova, Luna Rossa deve imporsi in entrambe le regate per prolungare ancora la contesa e andare a giovedì 18 marzo, quando sono previste l’eventuale gara-12 e l’eventuale bella di spareggio (gara-13).
America's Cup
Il patron di Luna Rossa: “Lavoriamo per la prossima Coppa America”
06/04/2021 A 07:32

Luna Rossa rimontata da New Zealand: l'8a regata in 1 minuto

America's Cup
America’s Cup, prossima edizione nel 2022 con Luna Rossa?
29/03/2021 A 10:22
America's Cup
America's Cup all'Isola di Wight? Il patron di Ineos: "Grandioso"
25/03/2021 A 14:16