Non si schioda l’equilibrio nell’America’s Cup di vela in corso di svolgimento ad Auckland, Nuova Zelanda. Luna Rossa ed Emirates Team New Zealand sono in perfetta parità dopo sei regate: 3-3. Le partenze, sino ad ora, si sono sempre rivelate decisive: chi prende la testa sin dall’avvio riesce poi anche ad aggiudicarsi il punto.
Il Team Prada Pirelli ha commesso un errore nel corso della fase di pre-partenza della seconda regata, cadendo dai foil e non riuscendo più a risollevarsi in volo. Un salto di vento che, di fatto, ha deciso sin da subito l’esito della contesa. Max Sirena, skipper della compagine italiana, si è dichiarato non del tutto soddisfatto:
E’ una giornata positiva a metà. Noi abbiamo vinto la prima regata, loro la seconda, quindi adesso siamo 3-3. Abbiamo bisogno di vincerne ancora quattro, ma questa è la Coppa America: il livello è così alto che ogni errore ti costa caro.
America's Cup
Novità su date, sede e partecipanti: New Zealand tace, Luna Rossa aspetta
12/10/2021 A 12:47
Il romagnolo è fiducioso in vista della cruciale e forse decisiva giornata di domani: “Questa sera e domani mattina svolgeremo dei debrief per capire come evitare gli errori commessi e cosa invece è stato eseguito bene. Siamo pronti per tornare in acqua, ci sentiamo più determinati che mai“.
Sin qui né Luna Rossa né Emirates Team New Zealand sono riuscite ad acquisire un margine di vantaggio di due punti. Chi effettuerà il primo break si aggiudicherà anche la Coppa America? Possibile, ma non scontato. La storia insegna che può succedere di tutto. Ricordate San Francisco 2013? BMW Oracle vinse per 9-8 contro i neozelandesi dopo essere stata in svantaggio per 1-8.

Da "Siamo Italiani" a "Po-po-po": Luna Rossa tricolore

America's Cup
America's Cup e uno stallo infinito: dove e quando la prossima?
11/08/2021 A 15:37
America's Cup
Rivoluzione in acqua: nascono i chase boat a idrogeno
08/06/2021 A 16:08