Ormai ci siamo. Ancora poche ore e comincerà l’attesissima 36ma edizione dell’America’s Cup. Luna Rossa, dopo aver vinto la Prada Cup, affronterà i temibili Defender di Emirates Team New Zealand. Sarà una serie molto lunga, al meglio delle tredici regate: serviranno sette successi per mettere le mani sul trofeo. Oggi i Kiwi hanno effettuato l’ultimo allenamento in mare prima dell’inizio delle ostilità. Vento da sud-ovest tra i 7 ed i 9 nodi sul campo di regata E. Domani il vento dovrebbe spirare leggermente più forte, tra i 10 e gli 11 nodi: si gareggerà sul campo A.
Te Rehutai dà la sensazione di aver raggiunto una solidità importante anche con vento leggero. La barca è stabile e sembra sviluppare una velocità considerevole. E’ chiaro che i Kiwi prediligano le brezze molto più sostenute, tuttavia è pressoché certo che rappresenteranno un osso durissimo in qualsiasi condizione. E chissà che venerdì o sabato, quando è attesa un’intensità di Eolo davvero lieve, non possa fare capolino sull’imbarcazione dei padroni di casa anche la vela Code Zero.
America's Cup
Bertelli: "E’ uno sport, non un’ossessione. Molto dipenderà dal vento"
09/03/2021 A 06:45

Luna Rossa vince la Prada Cup: gli highlights delle ultime due regate

America's Cup
Luna Rossa, prove di partenze col gommone verso l'America's Cup
08/03/2021 A 15:49
America's Cup
Bruni: "New Zealand è un team stellare, ma non ci lasciamo intimidire"
08/03/2021 A 10:42