New Zealand ha vinto gara-7 e gara-8 della America’s Cup, portandosi così sul 5-3 nella serie contro Luna Rossa. Il Defender si è imposto in due regate consecutive e ha operato il break, portandosi ad appena due successi dalla conquista della Vecchia Brocca. A condizionare l’esito della prova la caduta da foil dell’equipaggio italiano nella seconda regata, quando il successo sembrava ormai garantito con quattro minuti di vantaggio.
Team Prada Pirelli non agguanta il pareggio e ora servirà un’immensa rimonta per tenere aperti i conti. Nella baia di Auckland soffiava un vento leggero da 9-10 nodi, sulla carta le condizioni ideali per il sodalizio tricolore. Chiaramente con questa brezza non si sono potute raggiungere elevate velocità di punta, il fondamentale di riferimento per i Kiwi. Peter Burling e compagni hanno comunque fatto registrare un top speed maggiore in entrambe le regate: 42,97 nodi nella prima prova (ovvero 79,58 km/h); 37,24 nella seconda (68,968 km/h). Luna Rossa è stata più lenta: 42,50 nodi (78,71 km/h) e 35,14 nodi (65,079 km/h).
America's Cup
Il patron di Luna Rossa: “Lavoriamo per la prossima Coppa America”
06/04/2021 A 07:32

Da "Siamo Italiani" a "Po-po-po": Luna Rossa tricolore

America's Cup
America’s Cup, prossima edizione nel 2022 con Luna Rossa?
29/03/2021 A 10:22
America's Cup
America's Cup all'Isola di Wight? Il patron di Ineos: "Grandioso"
25/03/2021 A 14:16