Sta crescendo l’attesa ad Auckland (Nuova Zelanda) dove Luna Rossa e Team New Zealand aspettano di conoscere il calendario della America’s Cup. Il match race che mette in palio il trofeo sportivo più antico al mondo non inizierà prima di mercoledì 10 marzo, visto che in tutta la regione è in vigore un lockdown di livello 3 fino a domenica.
L’equipaggio italiano si sta preparando per la grande battaglia nel Golfo di Hauraki, l’obiettivo è ovviamente quello di strappare la Vecchia Brocca al Defender, ma la missione sarà sicuramente molto complicata vista la caratura dei neozelandesi. Team Prada Pirelli è stato rivoluzionario fin da subito adottando la coraggiosa scelta del doppio timoniere, poi rivelatasi vincente in Prada Cup e ora molto temuta anche dai Kiwi. Negli ultimi giorni si è parlato tanto degli allenamenti dei padroni di casa, i quali avrebbero pensato di provare questa soluzione.

Luna Rossa vince la Prada Cup: gli highlights delle ultime due regate

Vela
La forza di New Zealand contro la ricetta di Luna Rossa
02/03/2021 A 08:48
Sull’argomento è intervenuto lo skipper Max Sirena in una battuta concessa a SkySport: "Doppio timoniere? Lo abbiamo brevettato, abbiamo già fatto causa agli inglesi e ai neozelandesi (lo afferma ridendo e con fare scherzoso, ndr). Anche oggi li abbiamo osservati mentre si allenavano a fare partenze, per lo meno nella fase di partenza Peter Burling non va più da una parte all’altra. È evidente che avere il doppio timoniere soprattutto in fase di partenza ha dei grossi vantaggi perché non c’è quel lasso di tempo in cui la barca può essere meno sotto controllo quando il timoniere va da una parte all’altra. Si stanno allenando, spero che lo facciano anche in regata perché ci darebbe un vantaggio: non è una cosa che viene immediata".

Da "Siamo Italiani" a "Po-po-po": Luna Rossa tricolore

America's Cup
Velocità di Luna Rossa e Team New Zealand: cosa sappiamo
26/02/2021 A 16:24
Vela
SailGP con Spithill, Ainslie, Burling: parterre di lusso
09/04/2021 A 08:08