Luna Rossa si riscatta prontamente e porta a casa il suo primo punto nella Prada Cup 2021, Challenger Series della 36ma Coppa America di vela. L’imbarcazione italiana guidata dallo skipper Max Sirena ha confermato tutte le sue qualità in condizioni di vento leggero (tra i 5 e i 10 nodi), demolendo di fatto American Magic nella regata d’apertura della seconda giornata di gara della manifestazione e terminando il primo Round Robin in seconda posizione con un bilancio di 1/1.
Il Match Race odierno tra italiani e americani ha riservato numerosi colpi di scena, a causa di un campo di regata (è stato scelto un campo tra il C e il D) caratterizzato da buchi di vento e da una brezza molto leggera che ha messo in grande difficoltà questi AC75. La chiave della regata, in queste condizioni, è stata quella di trovare pressione anche a costo di percorrere molta più strada rispetto all’avversario in modo da restare sui foil il più a lungo possibile. Luna Rossa in tal senso è riuscita a fare la differenza specialmente nei due lati di bolina, mentre Patriot ha fatto davvero molta fatica a decollare dovendosi così arrendere senza poter nemmeno tagliare il traguardo (ritardo fuori tempo massimo).
Vela
America'S Cup, il video del cappottamento di New Zealand
12/01/2021 A 13:59
Luna Rossa Prada Pirelli ha completato la prova (ridotta in corso d’opera da tre a due giri) in 38’54”, sfruttando nel migliore dei modi il vantaggio di entrare per prima nella zona di pre-start e guadagnando subito oltre 200 metri nei confronti di Patriot. Gli americani hanno accumulato addirittura 7’38” di ritardo al primo gate di bolina, per poi portarsi clamorosamente in vantaggio nel primo lato di poppa grazie alle enormi difficoltà in fase di decollo da parte dell’imbarcazione sponsorizzata da Prada e Pirelli.
American Magic ha raggiunto anche un vantaggio massimo di 600 metri, prima della strepitosa rimonta di una Luna Rossa capace di trovare finalmente un po’ di pressione sulla destra del campo. Dean Barker e compagni, dopo aver effettuato la virata per il secondo gate con un minuto di ritardo, sono poi sprofondati definitivamente nel secondo lato di bolina senza riuscire ad interpretare nel migliore dei modi la parte alta del campo. La barca timonata da James Spithill e Francesco Bruni si è dunque involata senza particolari patemi verso la prima vittoria del Round Robin, arrivata alla fine per DNF dell’avversario diretto.

Luna Rossa-New Zealand: così era andata la prima volta

Vela
New Zealand accecata: "Dunphy complotta contro di noi"
17 ORE FA
Vela
Sirena e la America’s Cup: “I Kiwi sono bravi a dire tanto e niente"
22/09/2021 A 12:26