Anche in quest'ultima giornata del rally d'Argentina le emozioni non sono certo mancate. Prima delle ultime speciali in casa Citroen c'era molta tensione, data la doppietta insperata da poter cogliere. La squadra ha subito messo in chiaro che l'importante era portare a casa il risultato, e che Ostberg doveva pensare a difendersi dagli attacchi di Latvala piuttosto che attaccare Meeke. Il finlandese invece era pronto a provarle tutte pur di battere le Citroen.
E invece il motore della Volkswagen è andato in fumo nei primi metri della PS11, consegnando di fatto il rally a Meeke e la doppietta alla casa del Double Chevron. Per Jari-Matti è una vera e propria disdetta, anche perché doveva sfruttare lo zero in classifica di Ogier in questa tappa, e invece per la Volkswagen è uno dei weekend più neri della sua storia recente nel WRC.
Chi esulta quindi è Kris Meeke. Il britannico vince il primo rally della carriera e riporta la Union Jack sul gradino più alto del podio dopo 12 anni, dai tempi del compianto Colin McRae. Per Meeke questo successo è una vera e propria liberazione, dato che i risultati altalenanti di inizio stagione non erano per nulla piaciuti alla casa madre, ora Kris può guardare con molta meno pressione al futuro. Non solo, per Citroen arriva la doppietta che mancava da tre anni nel WRC col secondo posto di Osberg.
Rally Argentina
Si ritira subito Ogier, domina Kris Meeke
24/04/2015 A 22:31
Il ritiro di Latvala regala il primo podio in carriera a Elfyn Evans, bravissimo a portare il Ford privata del team M-Sport tra i big della disciplina. Ai piedi del podio doveva esserci il buon Thierry Neuville, bravo a recuperare, dopo i problemi nella prima giornata, sino al quarto posto, ma nella PS12 è andato a muro, arrendendosi alla sua sospensione rotta. Quarto quindi Prokop, davanti a Sordo e al Qassimi.
Rally Argentina
In Sud America per il rally più difficile dell'anno
24/04/2015 A 08:54
Rally Argentina
In testa sempre Meeke, brutto incidente per Paddon
25/04/2015 A 23:02