La XXXII edizione dei Giochi olimpici estivi si disputerà dal 23 luglio all'8 agosto 2021 a Tokyo, un anno dopo rispetto al programma originario a causa del rinvio dovuto alla pandemia globale del Covid-19. Saranno presenti atleti di 33 sport diversi, per un totale di 50 discipline e 339 eventi che assegneranno le medaglie. Questo è il programma completo dei tornei di lotta, con atleti qualificati, la formula della competizione, il calendario e alcune curiosità.

Sede e formula del torneo

I tornei di lotta sono in programma dal 1° al 7 agosto al Makuhari Messe di Tokyo. Sono previste due discipline: la lotta libera, dove partecipano sia gli uomini che le donne, e la lotta greco-romana, riservata al maschile. In tutto ci sono 18 eventi, differenziati per la categoria di peso dei partecipanti. Nella lotta libera maschile le categorie sono -57 kg, -65 kg, -74 kg, -86 kg, -97 kg, -125 kg. Nella lotta libera femminile le categorie sono -50 kg, -53 kg, -57 kg, -62 kg, -68 kg, -76 kg. Nella lotta greco romana le categorie sono -60 kg, -67 kg, -77 kg, -87 kg, -97 kg, -130 kg. In ogni torneo si parte dagli ottavi di finale (16 partecipanti) e si procede ad eliminazione diretta. Gli atleti sconfitti dai due finalisti competono tra di loro in due tornei di ripescaggio paralleli; i vincitori di questi ottengono il bronzo. La differenza tra le due lotte è che nella libera si possono usare le gambe per tecniche di proiezione, ribaltamento o atterramento.
Tokyo 2020
Chi è Abraham Conyedo, il bronzo italiano della Lotta
07/08/2021 A 15:20

Qualificazione

Gli atleti al via nei tornei di lotta sono in tutto 288. Ogni Paese può portare un massimo di 18 atleti, uno per evento. I partecipanti arrivano dai Mondiali 2019 e da quattro diversi tornei di qualificazione (Pan-America, Europa, Africa&Oceania, Asia). L'ultima occasione buona per strappare il pass è stato il torneo di qualificazione di Sofia, tenutosi tra il 6 e il 9 maggio.

Calendario

1° agosto - ottavi, quarti e semifinali lotta libera donne -76 kg, ottavi, quarti e semifinali lotta greco-romana uomini -60 kg e -130 kg
2 agosto - ottavi, quarti e semifinali lotta libera donne -68 kg, ripescaggio e finale lotta libera donne -76 kg, ripescaggio e finale lotta greco-romana uomini -60 kg e -130 kg, ottavi, quarti e semifinale lotta greco-romana uomini -77 kg e -97 kg
3 agosto - ottavi, quarti e semifinali lotta libera donne -62 kg, ripescaggio e finale lotta libera donne -68 kg, ottavi, quarti e semifinale lotta greco-romana uomini -67 kg e -87 kg, ripescaggio e finale lotta greco-romana uomini -77 kg e -97 kg
4 agosto - ottavi, quarti e semifinali lotta libera uomini -57 kg e -86 kg, ottavi, quarti e semifinali lotta libera donne -57 kg, ripescaggio e finale lotta libera donne -62 kg, ripescaggio e finale lotta greco-romana uomini -67 kg e -87 kg
5 agosto - ripescaggio e finale lotta libera uomini -57 kg e -86 kg, ottavi, quarti e semifinali lotta libera uomini -74 kg e 125 kg, ripescaggio e finale lotta libera donne -57 kg, ottavi, quarti e semifinali lotta libera donne -53 kg
6 agosto - ottavi, quarti e semifinali lotta libera uomini -65 kg e -97 kg, ripescaggio e finale lotta libera uomini -74 kg e -125 kg, ripescaggio e finale lotta libera donne -53 kg, ottavi, quarti e semifinali lotta libera donne -50 kg
7 agosto - ripescaggio e finale lotta libera uomini -65 kg e -97 kg, ripescaggio e finale lotta libera donne -50 kg

L'Italia

Il primo azzurro qualificato per Tokyo è Frank Chamizo (lotta libera -74 kg), grazie all'argento ai Mondiali 2019. In seguito abbiamo strappato il pass anche nella lotta libera -97 kg grazie a Abraham de Jesus Conyedo Ruano. Al preolimpico di Sofia del maggio 2021, l'Italia non è riuscita a strappare altri pass olimpici (peraltro non nominali).

Storia

Sport già in voga nei Giochi olimpici antichi, la lotta compare nel programma olimpico in versione moderna già ad Atene 1896 e con l'eccezione dell'edizione del 1900 è sempre presente. Nel 1904 vengono introdotte le classi di peso, mentre le donne debuttano ad Atene 2004 (solo nella lotta libera). Da Pechino 2008, come negli altri sport di combattimento, si premiano due atleti con il bronzo. La Nazione più vincente è l'Unione Sovietica (62 ori), ma gli Stati Uniti hanno più medaglie (132, anche se aggiungendo i podi della Russia a quelli dell'URSS gli statunitensi scivolerebbero in seconda posizione). L'Italia vanta 21 medaglie, di cui sette d'oro. Sei nella lotta greco-romana: Enrico Porro (Londra '08, pesi leggeri) Giovanni Gozzi (Los Angeles '32, pesi gallo), Pietro Lombardi (Londra '48, pesi mosca), Vincenzo Maenza (Los Angeles '84 e Seoul '88 nella categoria 48 kg), Andrea Minguzzi (Pechino '08, -84 kg). Una nella lotta libera: Claudio Pollio (Mosca '80, pesi mosca-leggeri). Chamizo, invece, è stato bronzo a Rio 2016 nella categoria -65 kg.

Top 5: le migliori azioni agli europei di lotta

Tokyo 2020
Conyedo, bronzo d'orgoglio: il film della sua Olimpiade
07/08/2021 A 14:59
Tokyo 2020
Conyedo: "Questa medaglia è la mia vita, è per il mio allenatore"
07/08/2021 A 13:55