Sulla scia della Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici del 2022, il promotore del FIM Endurance World Championship – Discovery Sports Events (DSE) – ha rilanciato il proprio impegno a favore di un futuro sostenibile a livello globale, collaborando con il gruppo Sport per l’Azione Climatica delle Nazioni Unite per ridurre l’impatto delle corse sul nostro pianeta.
In qualità di firmatario del gruppo UN Sports for Climate Action, DSE si è impegnato a ridurre le emissioni dei suoi campionati del 50% entro il 2030 e a raggiungere lo zero netto entro il 2040.

DSE si impegna inoltre a misurare e divulgare la propria impronta di carbonio annuale e i progressi compiuti nella riduzione delle emissioni, oltre a presentare un piano su come raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni.

DSE sta inoltre cercando di ottenere la certificazione B Corp, un riconoscimento che verifica che l’organizzazione soddisfi standard elevati in termini di prestazioni sociali e ambientali, trasparenza e responsabilità.

Oltre all’approccio ecologico alle gare in pista, DSE è determinata a ridurre le emissioni ovunque sia possibile. Ciò include l’adozione di una politica di viaggi sostenibili e la collaborazione con i promotori di eventi per garantire che ogni elemento di ogni evento abbia una valutazione ambientale.

Nel 2021 DSE ha sottoscritto la Carta dello Sport per l’Azione per il Clima delle Nazioni Unite e, attraverso l’Agenda per lo Sviluppo Sostenibile dell’organizzazione, intende contribuire a raggiungere i suoi obiettivi ancora più rapidamente.

Gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite sono un appello urgente all’azione da parte dei Paesi – sia in via di sviluppo che sviluppati – per formare una partnership globale che lavori per una maggiore pace e prosperità per le persone e il pianeta entro il 2030.

François Ribeiro, Capo di Discovery Sports Events: “Discovery Sports Events è determinata a garantire che DSE ed EWC siano tra i leader mondiali quando si tratta di sviluppare il motorsport in modo sostenibile".

"Io e il mio team di Discovery Sports Events siamo orgogliosi di essere firmatari della Carta del Gruppo Sport per l’Azione per il Clima delle Nazioni Unite e lavoreremo duramente per realizzare i nostri campionati con il minimo impatto possibile sul pianeta. Non vediamo l’ora di dimostrare il nostro impegno in tal senso durante il nostro mandato di promotori del FIM EWC”.
WTCR
Girolami riesce a chiudere al secondo posto nel WTCR
IERI ALLE 11:06
The post FIM EWC e DSE assieme per un futuro sostenibile appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
Lavoro completato per il debuttante Bin Khanen
30/11/2022 ALLE 05:05
WTCR
Catsburg: “Orgoglioso di aver completato la missione”
29/11/2022 ALLE 17:02