Tiago Monteiro ha sfruttato al meglio la scia di Yvan Muller per batterlo in Gara 1 del WTCR − FIA World Touring Car Cup al Nürburgring Nordschleife, dove Jean-Karl Vernay e Luca Engstler hanno firmato la doppietta Hyundai in Gara 2 che vale al francese la posizione di Goodyear #FollowTheLeader.
WTCR Race of Germany - Gara 1
1 Tiago Monteiro (PRT) ALL-INKL.DE Münnich Motorsport, Honda Civic Type R TCR, 27m18.961s
2 Yvan Muller (FRA) Cyan Racing Lynk & Co, Lynk & Co 03 TCR +0.514s
3 Santiago Urrutia (URY) Cyan Performance Lynk & Co, Lynk & Co 03 TCR +0.746s
Giro più veloce: Mikel Azcona (ESP) Zengő Motorsport, CUPRA Leon Competición, 9m01.919s (168.5kph)
WTCR
Tarquini: “Ad Adria nessun vantaggio, ma spero nel supporto dei tifosi”
UN GIORNO FA
WTCR Race of Germany - Gara 2
1 Jean-Karl Vernay (FRA) Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team, Hyundai Elantra N TCR, 26m46.689s
2 Luca Engstler (DEU) Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team, Hyundai Elantra N TCR, +0.348s
3 Néstor Girolami (ARG) ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, Honda Civic Type R TCR, +12.479s
Giro più veloce: Vernay (FRA) Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team, Hyundai Elantra N TCR, 8m53.608s
CLASSIFICA DI CAMPIONATO (TOP5)
1 Jean-Karl Vernay (FRA) Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team
Hyundai Elantra N TCR, 39 punti
2 Tiago Monteiro (PRT) ALL-INKL.DE Münnich Motorsport
Honda Civic Type R TCR, 33
3 Néstor Girolami (ARG) ALL-INKL.COM Münnich Motorsport
Honda Civic Type R TCR, 33
4 Yvan Muller (FRA) Cyan Racing Lynk & Co
Lynk & Co 03 TCR, 29
5 Santiago Urrutia (URY) Cyan Performance Lynk & Co
Lynk & Co 03 TCR, 29
Tiago Monteiro ha sfruttato al meglio la scia di Yvan Muller per batterlo in Gara 1 del WTCR − FIA World Touring Car Cup al Nürburgring Nordschleife, dove Jean-Karl Vernay e Luca Engstler hanno firmato la doppietta Hyundai in Gara 2 che vale al francese la posizione di Goodyear #FollowTheLeader.

Muller era partito dalla pole della griglia invertita con la Lynk & Co 03 TCR gommata Goodyear della Cyan Racing, ma si è trovato insidiato dal rivale della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport all'ultimo giro.

Il portoghese lo ha scavalcato sul "Döttinger Höhe" andando a prendersi il secondo successo nella serie con la sua Honda Civic Type R TCR, dopo quello ottenuto al rientro due anni fa dopo il periodo di inattività causa bruttissimo incidente del 2017.

Santiago Urrutia (Cyan Performance Lynk & Co) ha completato il podio.

In Gara 2, Vernay (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) ha regalato il successo alla nuova Hyundai Elantra N TCR nonostante gli attacchi del compagno di squadra Engstler, con Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport) terzo.

Engstler si porta a casa il FIA WTCR Junior Driver Title in entrambi i round, Tom Coronel e Gilles Magnus il WTCR Trophy con le nuove Audi della Comtoyou. Bence Boldizs (Zengő Motorsport Drivers’ Academy) è il migliore delle CUPRA Leon Competición con il 13° posto di Gara 2. Nathanaël Berthon (Comtoyou DHL Team Audi Sport) è il meglio piazzato con l'Audi RS 3 LMS di nuova generazione (sesto in Gara 2) e Jessica Bäckman la prima donna ad andare a punti nella serie.

L'Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team è al comando della classifica riservata alle squadre, inseguito da ALL-INKL.COM Münnich Motorsport. Jean-Karl Vernay vince il TAG Heuer Best Lap Trophy col giro più veloce in 8'53"608 in Gara 2.

Gara 1: Monteiro passa Muller e vince

Tiago Monteiro ha vinto Gara 1 della WTCR Race of Germany sul nebbioso Nürburgring Nordschleife.

Il pilota della ALL-INKL.DE Münnich Motorsport era scattato quarto con la sua Honda Civic Type R TCR, ma all’ultimo giro ha superato Yvan Muller sul lungo “Döttinger Höhe” conquistando uno storico successo.

Le Lynk & Co della Cyan Racing condotte da Muller e Yann Ehrlacher erano state in prima e seconda posizione, incalzate da Gabriele Tarquini, salito dal quinto al terzo posto alla curva 1, dove Norbert Michelisz è finito larghissimo perdendo posizioni.

Entrati nel Nordschleife, Muller si è trovato davanti ad Ehrlacher, Tarquini, Santiago Urrutia, Monteiro, Esteban Guerrieri e al Goodyear #Followtheleader Néstor Girolami.

Sul “Döttinger Höhe”, Tarquini ha iniziato a prendere la scia delle Lynk & Co con grande pressione, mentre Michelisz ha superato Jean-Karl Vernay.

Tarquini ha continuato a farsi vedere su Ehrlacher, toccandolo anche sul posteriore prima di infilarlo nella parte centrale della pista.

Il “Cinghiale” ha raggiunto e superato anche Muller sul “Döttinger Höhe”, poi però è andato largo alla “Tiergarten” dando modo al francese della Lynk & Codi tornare davanti. Il pilota della BRC alla curva 1 si è trovato Urrutia all’interno e per resistergli è finito di nuovo largo, con i rivali a passarlo. Muller è ha iniziato l’ultimo giro davanti a Monteiro, Urrutia, Guerrieri, Michelisz, Tarquini ed Ehrlacher.

Sul solito “Döttinger Höhe”, Monteiro ha superato Muller andando ad agguantare la vittoria. “Al primo giro pensavo di non farcela, ma ho tenuto la concentrazione spingendo al massimo e l’occasione si è materializzata quando Gabriele è finito lungo alla curva 1. Avevo un piano e ha funzionato”.

Muller ha ammesso di non poter fare molto per resistere alla Honda: “Ci sono andato vicino, ma non è stato sufficiente. Sapevo che poteva succedere questo, forse dovevo lasciare passare Yann che era un po’ più veloce di me”.

Urrutia completa il podio con la Lynk & Co della Cyan Performance davanti a Guerrieri, Michelisz, Tarquini e all’Audi RS 3 LMS di Tom Coronel, che vince il WTCR Trophy per gli indipendenti.

Ehrlacher, Girolami e Vernay completano la Top10, a punti vanno anche Nathanaël Berthon (Audi), Attila Tassi (Honda), Thed Björk (Lynk & Co), Luca Engstler (Hyundai) e Gilles Magnus (Audi).

Gara 2: Vernay precede Engstler nella doppietta Hyundai

Jean-Karl Vernay ha regalato il primo successo nel WTCR alla Hyundai Elantra N TCR conquistando Gara 2 della WTCR Race of Germany, dove il secondo posto di Luca Engstler ha significato doppietta per l’Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team.

Al Nürburgring Nordschleife, Vernay ed Engstler hanno condotto indisturbati per tutti e tre i giri a disposizione, con il caos scatenatosi nelle prime due curve. Esteban Guerrieri prima del via non è riuscito ad accendere la sua Honda e quindi è stato costretto a scattare dalla pit-lane. anziché dal terzo posto.

Vernay ha infilato Girolami alla curva 1, imitato da Engstler, mentre alle loro spalle Santiago Urrutia è stato toccato da Gabriele Tarquini, che gli ha danneggiato la parte posteriore della sua Lynk & Co. Intanto Norbert Michelisz e Mikel Azcona sono venuti a contatto, con lo spagnolo centrato da Rob Huff e a sua volta da Andreas Bäckman. la Cupra di Azcona è rimasta ferma, così come le Hyundai di Bäckman, Michelisz e Tarquini.

Vernay ha tenuto il primato davanti ad Engstler, Girolami, Urrutia, Attila Tassi, Yvan Muller e Nathanaël Berthon, con Frédéric Vervisch che è finito sull’erba con la sua Audi fermandosi poco dopo. Anche il suo compagno Tom Coronel ha rischiato grosso al giro 2, perdendo alcune posizioni.

Tassi ha superato Urrutia salendo quarto, Engstler ha tenuto la scia del leader Vernay, ma sul ‘Döttinger Höhe’ si è tolto dal retrotreno del compagno, lasciandolo transitare vittorioso sul traguardo e poi lamentandosi con il team via radio per l’ordine di scuderia impartitogli.

“Sono stato fortunato ad avere dietro il mio compagno di squadra, abbiamo potuto fare un buon lavoro assieme – ha commentato Vernay – Lui ha un gran potenziale, io avevo alcuni problemi ai freni, ma concludere il weekend così è grandioso e ci dà modo di concentrarci sul titolo”.

Engstler aveva invece il volto tirato. “Sono molto contento per il team e per il primo podio nel WTCR, per il quale ho lavorato tantissimo. Le corse a volte non sono semplici, ho bisogno di calmarmi un attimo”.

Al terzo posto c’è Girolami, seppur sotto investigazione per una mossa difensiva un po’ troppo energica su Engstler al via: “Purtroppo oggi hanno mostrato il loro vero passo, cosa che non avevano fatto in Qualifica. E’ stata una delusione, erano troppo veloci e non potevo seguirli”, ha detto il portacolori della Honda ALL-INKL.COM Münnich Motorsport.

Tassi termina quarto con la sua Honda, davanti ad Urrutia e all’Audi di Berthon. Settimo Muller, in Top10 troviamo anche Tiago Monteiro, Gilles Magnus (Audi) e il Campione in carica Yann Erhlacher (Lynk & Co).

Coronel finisce 11° e a punti, così come Guerrieri (partito dalla pit-lane e costretto ad un Drive Through perché un meccanico lavorava ancora sulla sua auto prima del via), Bence Boldizs (Zengő Motorsport Drivers’ Academy – CUPRA Leon Competición) e Jessica Bäckman (Target Competition – Hyundai Elantra N TCR), prima donna a riuscirci nella serie.

LE PAROLE DEI VINCITORI

GARA 1: Tiago Monteiro (ALL-INKL.DE Münnich Motorsport, Honda Civic Type R TCR)
"È stata sicuramente una di quelle grandi gare in cui provi a immaginare tutto nella tua testa e ogni cosa va secondo i piani. Non succede spesso, soprattutto non qui al Nordschleife. Ma dopo un inizio difficile in cui ho perso alcune posizioni, il ritmo era buono ed ero con i primi quattro. Così ho continuato a spingere, ho mantenuto la calma e la concentrazione per cercare di sfruttare per l'ultimo giro. C'è stato qualche contatto davanti a me, ho colto l'opportunità di passare subito secondo e dopo è stata solo questione di seguire Yvan e provarci. È stata una bella lotta con lui, è un pilota duro ma molto corretto, quindi sapevo di poter combattere con lui fino alla fine. Ho preso un sacco di rischi, naturalmente, ma quando sei lì lo devi fare. La macchina era molto buona, sono molto felice per la squadra, Honda, ALL-INKL naturalmente e JAS per tutti gli aggiornamenti che abbiamo fatto durante l'inverno. Tutti nel team hanno fatto ottime prestazioni in questo fine settimana sul Nordschleife ed è stato bello iniziare la stagione con una vittoria. È stato un momento molto adrenalinico oggi".

GARA 2: Jean-Karl Vernay (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team Hyundai Elantra N TCR)
"Prima di tutto, congratulazioni a Tiago, è un weekend perfetto per la Skywalker Management. E congratulazioni agli altri ragazzi sul podio. Il fine settimana non è iniziato come volevamo. Ne abbiamo già parlato, ma la cosa più importante era fare punti nelle qualifiche e in entrambe le gare. Questa mattina stavamo soffrendo un po' e abbiamo scoperto perché, e in gara è stato tutto perfetto. Volevo solo fare alcune modifiche sul set-up e hanno funzionato davvero. La chiave era fare una partenza migliore di Néstor ed è quello che abbiamo fatto. Dopo ho cercato di spingere nei primi due giri per guadagnare, la macchina si stava comportando in modo incredibile, stavo guidando al 150 per cento. Quando ti senti bene puoi prendere dei rischi, ti viene naturale. Sono davvero felice di come abbiamo lavorato con il team Engstler e i miei ingegneri, con tutti i ragazzi della Hyundai. Era importante anche per Hyundai ottenere la prima vittoria con la nuova Elantra TCR ed è stato bene riuscirci. Con tutte le persone del consiglio di amministrazione della Hyundai qui è un weekend davvero positivo".

RISULTATI

CLASSIFICHE

PROSSIMO APPUNTAMENTO
WTCR Race of Portugal, Circuito do Estoril, 25-27 giugno
The post Il riassunto del weekend: Monteiro Re del Ring grazie alla scia, Vernay batte Engstler appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
Engstler è Campione in ADAC TCR Germany
IERI A 12:00
WTCR
WTCR Race of Italy: il programma
25/10/2021 A 05:53