Gabriele Tarquini ha sfiorato ancora una volta un grande traguardo nel WTCR – FIA World Touring Car Cup.
Dopo aver portato al successo all'esordio la Hyundai i30 N nel 2018, l'abruzzese è salito sulla Elantra N TCR al Nürburgring Nordschleife per la prima volta e dopo aver superato Yann Ehrlacher in Gara 1, si è fatto sotto ad Yvan Muller, mettendosi alle spalle il pilota della Cyan Racing Lynk & Co sul lungo Döttinger Höhe.

Alla Tiergarten, però, il pilota della BRC Hyundai N LUKOIL Squadra Corse è arrivato lungo in frenata perdendo la posizione da Muller, poi alla curva 1 anche da parte di Santiago Urrutia, finendo larghissimo e scivolando al sesto posto.

"Gara 1 è stata bella, sono partito bene e ho lottato fino alla fine, ma purtroppo appena ho superato Yvan balzando in testa, sono giunto lungo all'ultima curva perché avevo preso velocità con la sua scia. Ho bloccato i freni anteriori finendo largo. Errore mio, poi alla variante successiva ho perso altre posizioni, quindi mi è costato carissimo", racconta Tarquini, che in Gara 2 si è invece ritirato per la rottura dell'impianto di raffreddamento dopo un contatto al via.

La nuova Elantra N TCR ha comunque raggiunto la prima affermazione nel WTCR grazie a Jean-Karl Vernay (Engstler Hyundai N Liqui Moly Racing Team) in Gara 2.
WTCR
Urrutia torna sul podio del WTCR in Francia
17 ORE FA
The post Tarquini spiega l’errore che gli è costato la prima vittoria della nuova Hyundai appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
Magnus: “Dovrò fare un reset completo”
19 ORE FA
WTCR
Il weekend “agrodolce” del WTCR di Gené
IERI A 05:53