Prima della pausa estiva del WTCR – FIA World Touring Car Cup, Ryan Ghis della FIA ha posto tre domande chiave ai piloti. Oggi parliamo con Rob Huff, neo-Campione del WTCR Trophy 2022.
Qual è la tua curva preferita nel calendario WTCR e perché?
"Non posso dire una sola curva, ma in termini di tracciato, deve essere Macao. Ovviamente non vedo l'ora di tornarci l'anno prossimo con il WTCR perché questo circuito ha una combinazione di tutte le curve che lo rende il posto più pazzo del mondo. La Mandarin è probabilmente la più spaventosa. È la seconda curva e si affronta in sesta marcia, quasi al limite. Si tratta di fare una piccola frenata e la si affronta scivolando sulle quattro ruote fino alla linea bianca. Ma poi, più avanti, c'è la curva più lenta del calendario, il tornante Melco. Macao è molto speciale per me, ci ho vinto 10 volte e amo quel posto".

Auto e pista preferite?
"Ovviamente, deve essere senza dubbio una Cupra! Sono molto fortunato perché ho la possibilità di guidare ogni tipo di auto strana e meravigliosa. Dalla Jaguar E-Type degli anni '50 a Goodwood fino alle moderne GT3, passando per molte auto stradali. In pista però serve un'auto da corsa. Non importa quale sia, quasi tutte quelle da corsa sono più veloci di quelle da strada. Adoro le auto turismo a trazione anteriore, adoro quelle degli anni '90, ho avuto la fortuna di poter guidare alcune delle vecchie auto turismo inglesi degli anni '90, la Mondeo, la Nissan. Si trattava di vere e proprie auto turismo, con una guida maneggevole, aggressiva, senza servosterzo, con il cambio sequenziale, ed erano fantastiche da guidare. Probabilmente non saranno in molti a permettermi di portare una Super Touring Car degli anni '90 in giro per Macao, ma di sicuro mi piacerebbe molto".

La tua vacanza ideale?
"Sono abbastanza fortunato perché vivo a Dubai. I prossimi due eventi WTCR non sono troppo lontani da casa per me, quindi credo che sarò il pilota locale e queste saranno effettivamente le mie gare di casa! È la prima volta che abbiamo avuto delle vacanze per tre anni a causa del COVID. È stato molto bello godersi un po' di tempo in Spagna, a Marbella, ma non vedevo l'ora di tornare a casa e rivedere i cani e la famiglia. Per me, il posto migliore sulla terra è casa, e casa è ovunque tu voglia che sia e ovunque tu la crei".

Prossima intervista:Mehdi Bennani, Comtoyou Team Audi Sport
WTCR
Girolami riesce a chiudere al secondo posto nel WTCR
30/11/2022 ALLE 11:06
The post Tre domande a Rob Huff appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
Lavoro completato per il debuttante Bin Khanen
30/11/2022 ALLE 05:05
WTCR
Catsburg: “Orgoglioso di aver completato la missione”
29/11/2022 ALLE 17:02