Santiago Urrutia continuerà a spingere al massimo anche per le gare del WTCR – FIA World Touring Car Cup che si terranno al MotorLand Aragón questo weekend.
Reduce dal successo in Gara 2 della WTCR Race of Hungary, l'uruguagio arriva carico alla WTCR Race of Spain del 25-26 giugno, dove ha già vinto due anni fa.

Il 25enne però sa che non è una sfida semplice, dato che la sua Lynk & Co 03 sarà ancor più pesante per via del regolamento.

“Ho vinto la mia prima gara [ad Aragón nel 2020] ma credo che quest’anno sia diverso. Si vedono piloti e squadre che migliorano sempre, quindi onestamente non ho aspettative", ha detto Urrutia.

"Cercherò di fare del mio meglio nelle prove libere per trovare il miglior assetto della vettura e spero di poter essere forte. Ora abbiamo peso nella vettura, quindi spero che riusciremo a trovare un buon set-up nelle prove per entrare nella top 10 in qualifica e portare a casa i punti. Mi limiterò a mantenere la calma e a fare il mio lavoro”.

Dopo il trionfo dell'Hungaroring, con un margine di 0"380 su Rob Huff (Zengő Motorsport), il pilota della Cyan Performance è salito terzo dietro al leader Mikel Azcona (BRC Hyundai N Squadra Corse) e a Néstor Girolami (ALL-INKL.COM Münnich Motorsport).
WTCR
Michelisz e una formula matematica: “Nordschleife + Macau = Vila Real”
4 ORE FA
The post Urrutia: “Anche se ho già vinto ad Aragon, non sarò favorito” appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
Monteiro: “A Vila Real serve la giusta mentalità”
4 ORE FA
WTCR
Coronel: “Vila Real mi spinge ancora di più”
5 ORE FA