Gilles Magnus ha conquistato una splendida pole position per Gara 1 della WTCR Race of Spain battendo Nathanaël Berthon con il miglior tempo in un'emozionante Q3.
Il pilota del Comtoyou Team Audi Sport sarà affiancato dal suo compagno nella prima fila al MotorLand Aragón, con il Campione in carica Yann Erhlacher e Rob Huff in seconda fila.

Magnus ha iniziato come ha terminato, svettando nei 20 minuti della Q1, balzando in testa negli ultimi istanti superando Santiago Uruttia e Berthon. Esteban Guerrieri è riuscito a passare in Q2 riuscendo ad agguantare il 12° posto in extremis.

Il suo compagno di squadra della ALL-INKL.COM Münnich Motorsport, Néstor Girolami, ha invece piazzato la sua Honda Civic Type R TCR 13a venendo eliminato, così come Attila Tassi e Tiago Monteiro, con le loro vetture del LIQUI MOLY Team Engstler, rispettivamente 14° e 17°. Gli altri che non sono riusciti a passare il turno sono stati Mehdi Bennani, al suo primo weekend di gara al MotorLand Aragón e 15°, e Tom Coronel (Comtoyou DHL Team Audi Sport) subito dietro.

Nella Q2, della durata di 10 minuti, Huff ha dimostrato di avere un ottimo passo in 2'05"783. Gli altri che si sono piazzati tra i primi cinque e sono passati allo shootout della Q3 sono stati Magnus, Yvan Muller, Ehrlacher e Berthon.

Urrutia ha mancato di poco la Q3, avendo chiuso in sesta posizione, davanti a Dániel Nagy (Zengő Motorsport). La coppia di Elantra N TCR della BRC Hyundai N Squadra Corse è stata a sorpresa lontana dagli altri, con il Goodyear #FollowTheLeader Mikel Azcona solo ottavo nel giorno del suo 26° compleanno, e Norbert Michelisz nono.

Ma Qing Hua (Cyan Performance Lynk & Co) si è piazzato 10°, conquistando così la pole position per Gara 2 a griglia parzialmente invertita. 11° Guerrieri, davanti alla Lynk & Co di Thed Björk, rallentata da un problema al servosterzo.

Huff è stato il primo ad entrare in Q3, ma impreciso in un paio di curve, tra cui la prima, e ha fatto segnare un tempo di riferimento di 2'05"945.

Berthon in entrambi i primi settori del lungo giro di 5,345 km è stato più rapido, così come nel quarto, ottenendo il miglior tempo per 0"265.

Al turno di Ehrlacher, il francese ha svettato nel primo settore, ha perso tempo negli altri tre settori e si è piazzato secondo in questa fase tra Berthon e Huff, a 0"128 dalla vetta.

Muller alla curva 1 ha toccato la pila di pneumatici che delimitava la pista, perdendo immediatamente tempo, ritrovandosi quarto a 0"495.

Magnus è stato l'ultimo dei cinque a girare, con la chiara possibilità di conquistare la pole position per Gara 1. Nei primi due settori ha ottenuto i parziali record, ha perso nel terzo e poi ha riguadagnato nel quarto, prendendosi il primato in 2'05"485, per 0"195 meglio di Berthon. Ehrlacher, Huff e Muller completano la Top5.

"Dopo l'Hungaroring, dove eravamo nella stessa posizione e avevo la velocità per puntare alla pole, ho sbagliato tutto", ha detto Magnus. "È un gioco mentale questa Q3, bisogna rimanere concentrati e non si può commettere un errore. E questa volta l'ho fatto. Quindi mi tolgo la pressione dalle spalle. Domani, cerchiamo di vincere la gara".

Berthon non era troppo deluso di aver perso la pole position dopo una buona giornata per le Audi di Comtoyou. "I primi due posti significano che è stata sicuramente una giornata superba per noi, vediamo come possiamo fare domani nelle gare. Ma sono molti punti. Onestamente, non ce lo aspettavamo. Abbiamo spinto al massimo e non potevamo ottenere di più dalla macchina. Congratulazioni a Gilles. È stato un giro impressionante. Nel mio ho perso un po' nel primo settore, ma comunque è una buona giornata".

Ehrlacher ha dichiarato: "Guidare questa Lynk & Co e fare un giro è davvero difficile. Eravamo sul filo del rasoio e frenando un pelo più tardi si perde completamente il controllo. È stata una delle sessioni di qualifica più difficili, ma sono contento di essere riuscito a entrare in Q3 e con Ma in pole position a griglia invertita siamo in una buona posizione per prendere buoni punti".

Huff ha aggiunto: "Sono soddisfatto di essere arrivato dove eravamo già nelle ultime due o tre gare. C'è un enorme senso di soddisfazione all'interno del team e sono orgoglioso della squadra. La nostra posizione rispetto agli altri, sulla carta, è molto lontana, ma sembra che siamo in grado di continuare a fare grandi prestazioni e a lottare con i migliori. Ho avuto una sbandata alla curva 1 che è stata un po' strana, esattamente come Yvan, ma non ho sfruttato le gomme. Gilles ha fatto un giro incredibile. Fare il giro più veloce del weekend in Q3 è davvero speciale".

Muller ha ammesso che il suo è stato un giro frustrante. "Sapevo che le mie gomme si sarebbero raffreddate un po' troppo, ma non volevo spingere troppo in uscita e stressare le anteriori, ma avrei dovuto fare un po' di più. Così ho perso la macchina alla curva 1 e ho colpito la pila di pneumatici. Ci ho provato, ma non ha funzionato".

Gara 1 della WTCR Race of Spain è in programma domenica mattina alle 11;15 ora locale, mentre Gara 2 seguirà alle 15;15.
WTCR
Tassi: “Ho estratto il massimo dalla mia Honda”
6 ORE FA
The post WTCR Qualifiche: Magnus batte Berthon e si prende la pole position di Gara 1 appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
Due decimi posti ‘bugiardi’ per Guerrieri in Alsace GrandEst
IERI ALLE 07:01
WTCR
Bennani lotta e centra il primo podio del 2022
IERI ALLE 07:01