In vista della WTCR Race of Portugal, Sebastian Trinks, WTCR Event Leader per Goodyear, ha parlato di ciò che ci aspetta al Circuito do Estoril.
“L’Estoril è stato riasfaltato due o tre anni fa, quindi la superficie è abbastanza liscia, non così abrasiva. E’ quindi molto più ‘facile’ controllare l’usura, ce n’è men. È una pista abbastanza tecnica e i piloti dovranno scegliere traiettorie perfette perché ci sono alcune curve lunghe e alcune curve tecniche. A causa di ciò, c’è un carico elevato, soprattutto sulla gomma anteriore sinistra, perché si guida a lungo in appoggio su di essa".

"Bisogna fare attenzione. Le previsioni meteo dicono che ci saranno tra i 25 e i 28 gradi centigradi e questo significa che avremo temperature in pista fino a 40 gradi, a seconda delle nuvole. In generale, è un asfalto piuttosto scuro, il che significa che assorbe molta energia dal sole, quindi diventerà molto caldo. I piloti e gli ingegneri dovranno considerare le pressioni degli pneumatici per assicurarsi che non siano troppo al di sopra della norma".

"Ma, in generale, abbiamo un pneumatico robusto che può far fronte alle alte temperature della pista. Farò la passeggiata in pista per ispezionare i cordoli il primo giorno dell’evento per vedere come si sono evoluti perché possono essere danneggiati da altri usi e riferirò tutto alle squadre”.
WTCR
Urrutia torna sul podio del WTCR in Francia
IERI A 16:06
The post WTCR Tyre Talk: Sebastian Trinks (Goodyear) appeared first on FIA WTCR | World Touring Car Cup.
WTCR
Magnus: “Dovrò fare un reset completo”
IERI A 13:45
WTCR
Il weekend “agrodolce” del WTCR di Gené
IERI A 05:53