Tamara Lünger, trentaquattrenne alpinista altoatesina, è da poco rientrata in Italia al termine di un’esperienza tanto epica quanto tragica. Era partita in direzione asiatica per tentare un'impresa storica: diventare la prima donna a scalare il K2 nella stagione invernale, la seconda vetta più alta del mondo con 8611 metri, ed invece ha dovuto mollare dopo aver visto 5 colleghi morire.
tweet: tamara lunger

Le sue parole a L'Avvenire

Xtreme Sports
Tom Stoltman, l'uomo più forte del mondo, è autistico: "Il mio è un superpotere"
07/01/2022 ALLE 13:47
"Il K2 ci ha mostrato il suo volto più feroce e ha fatto di tutto per impedirci di salire. Questa spedizione per me è stata la più brutale che ho vissuto. Un’esperienza che ho cominciato come un sogno e che è finita in un incubo che mi rincorrerà per tanto tempo". Sergi Mingote, un collega basco, ha perso la vita davanti ai suoi occhi: "Era a 40 metri, ma ero terrorizzata dalla prospettiva di vederlo martoriato. Non ho potuto fare altro che parlargli per circa un’ora, accompagnarlo nella maniera più dolce possibile alla sua fine". Ma oltre a lui, altri 4 alpinisti sono stati inghiottiti dalla montagna: il bulgaro Atanas Skatov, l’islandese John Snorri, il pakistano Alì Sadpara e il cileno Juan Pablo Mohr. "Guarderò avanti, penserò che nulla nasce per caso e che la vita è una vetta da raggiungere", ha concluso Tamara.

Scalare il K2 d'inverno: l'impossibile diventa possibile

Xtreme Sports
Zecchini e Carrera, l'Italia domina anche ai Mondiali di apnea
10/10/2021 ALLE 09:12
Xtreme Sports
Splendida Zecchini! Alessia è campionessa mondiale di assetto costante
08/10/2021 ALLE 16:02