Libania Grenot si ferma in semifinale agli Europei 2018 di atletica leggera. Dopo essersi laureata Campionessa d’Europa nel 2014 e nel 2016, la Panterita si è purtroppo dovuta arrendere e non potrà disputare l’atto conclusivo della rassegna continentale che si sta svolgendo all’Olympia Stadium di Berlino.
La Reginetta dei 400 metri è costretta purtroppo ad abdicare e rimane fuori dall’appuntamento più importante dell’anno per appena quattro centesimi, cioè quelli che la separano dal secondo tempo di ripescaggio. La nostra portacolori ha concluso la sua semifinale al terzo posto in 51.54 alle spalle della polacca Justyna Swiety-Ersetic (51.23) e dell’olandese Madiea Ghafoor (51.29), il 51.50 della francese Floria Guei valeva il ripescaggio ma l’italo-cubana ha fatto leggermente peggio. Non avremo italiane nella finale del giro di pista perché anche Maria Benedicta Chigbolu è rimasta fuori, soltanto quinta nella sua semifinale con un alto 52.26.
Europei di Atletica
Salvino Tortu: "Un papà può allenare il figlio, Filippo tornerà ai 200; l'infortunio? affaticamento"
18/08/2018 A 09:41
Il miglior tempo del turno è stato realizzato della britannica Laviai Nielsen (51.21) che nella sua semifinale ha preceduto la greca Maria Belibasaki (51.23). Le altre finaliste non ancora citate solo l’olandese Lisanne de Witte (51.24), la polacca Iga Baumgart-Witan (51.35) e la lituana Agne Serksniene (51.41).
Europei di Atletica
Stefano Baldini si dimette: “Nessuna autocritica dopo errori clamorosi agli Europei"
15/08/2018 A 08:48