Ancora una volta, Edin Dzeko si prepara a far parlare di sé in ottica mercato. A 35 anni suonati, il centravanti bosniaco ha un contratto in essere con la Roma fino al 30 giugno 2022. I club che, più di tutti, hanno manifestato - nel passato recente e remoto - maggiore interesse per lui sono, neanche a dirlo, Inter e Juventus, che ora meditano di portarlo via (che sia la volta buona?) al club giallorosso a parametro zero, tra qualche mese.

L'ingaggio pesante e la volontà di monetizzare

Euro 2020
Il governo inglese tuona: "Non andate a Roma, tifiamo da casa"
30/06/2021 A 10:49
Già, perché di nuovi prolungamenti, dalle parti di Trigoria, non ne sono più previsti. Tuttavia, c'è un "ma": posto che la Roma - in deficit finanziario - si libererebbe volentieri di un ingaggio di 7,5 milioni di euro riconosciuto peraltro a un giocatore nella fase conclusiva della sua carriera, allo stesso modo il club capitolino vorrebbe monetizzare un minimo (come riportato dal Messaggero) anche sul costo del cartellino, valutato non più di 4-5 milioni.

Inter, Juve o Besiktas?

L'interesse dell'Inter, va detto, si è decisamente smorzato dopo l'addio di Antonio Conte, primo estimatore - si sa - del centravanti ex Manchester City. Quello della Juve, invece, è più vivo che mai: serve sempre e comunque, in rosa, un attaccante puro, fisico e prolifico come Dzeko, anche se i bianconeri non vorrebbero mettere le mani nel portafoglio. Possibile, in questo senso - come riporta Sportmediaset - la proposta di una contropartita tecnica "alla Leonardo Spinazzola", come ad esempio Gianluca Frabotta, inizialmente diretto verso il prestito al Genoa. Una seconda ipotesi, invece, potrebbe essere quella di inserire il bosniaco nella trattativa che porterebbe a Merih Demiral, che tanto piace proprio alla Roma. Per intierezza di informazione, nelle ultime ore per Dzeko si sarebbe registrato anche l'interesse del Besiktas. Detto questo, resta da conoscere la valutazione di José Mourinho, intento a prendere in considerazione tutti gli elementi della rosa giallorossa.

Mourinho torna in Italia, ma cosa succedeva nel 2010?

Euro 2020
Draghi e la finale a Roma: "Non si giochi in Paesi ad alto contagio"
21/06/2021 A 17:54
Serie A
Conte via dall'Inter? "Per diverse visioni sul futuro della società"
IERI A 15:48