Chi troppo vuole nulla stringe. Il super agente di calciatore Mino Raiola dovrà tenere bene a mente (se mai lo farà) questo vecchio assunto in considerazione del suo assistito Gianluigi Donnarumma. Già, perché nell'epoca post Covid, in cui le tasche delle dirigenze - anche le più ricche - del calcio internazionale, lamentano numerosi e consistenti ammanchi, l'ormai ex portiere del Milan rischia di doversi "accontentare" (le virgolette di relatività, in questo caso, sono sempre più che mai necessarie) di un'offerta pari o inferiore di quella avanzata tempo fa da Paolo Maldini per proseguire l'avventura in rossonero: 8 milioni l'anno.

PSG: Raiola è "di casa", ma intanto c'è il rinnovo di Keylor Navas

Euro 2020
Donnarumma agli Europei: la prima, vera "vetrina" in 6 anni
07/06/2021 A 10:21
Raiola ne chiede 10, di base fissa, senza ragioni. Una cifra che, sfogliando la lista dei pretendenti al portiere di Castellammare di Stabia, solo il PSG del dg Leonardo sarebbe in grado di offrire. il rapporto tra Raiola e l'ambiente parigino scorre su binari preferenziali, ma il recente rinnovo di contratto di Keylor Navas rischia di complicare - e non poco - il passaggio di "Gigio" al Parco dei Principi. Il portiere ex Real Madrid, infatti, sarebbe un collega "scomodo" che minerebbe, in qualche modo, le certezze di titolarità.

Italia-Repubblica Ceca, amichevole 5 giugno 2021: Gianluigi Donnarumma (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Szczesny: "La Juventus vuole solo me"

Allo stesso modo, anche la Juventus si starebbe allontanando. Spercie dopo le dichiarazioni di Wojciech Szczesny al portale polacco meczyki.pl: "Ho parlato col club - ha detto - che mi ha garantito di contare su di me e di non volermi assolutamente vende. Sicuro al 100%. Allegri? Abbiamo lavorato molto bene in passato, in più, mi ha sempre guardato come essere umano, prima che come calciatore". Insomma, la Juventus non avrebbe alcuna intenzione di farsi avanti per Donnarumma, con un "pupillo" di Allegri in casa e a cifre oltretutto astronomiche.

Wojciech Szczesny, Juventus 2020-2021 (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Milan, no al dietrofront: chi troppo vuole nulla stringe?

Difficile anche che il Barcellona si privi di Marc-André ter Stegen, così come un dietrofront del Milan, che ha già messo sotto contratto l'ormai ex portiere del Lille Mike Maignan. A questo punto, risulta evidente come la mossa di Raiola sia stata quanto meno azzardata: per quanto Donnarumma piaccia a tutti i top club europei, quei 10 milioni stagionali richiesti fanno comunque storcere il naso a tutti o quasi. Chi troppo vuole, allora, nulla stringe?

Raiola polemico: “La FIFA tra 10 anni non esisterà più”

Calciomercato 2020-2021
Gazidis: "Nessun problema con Raiola e Donnarumma"
06/06/2021 A 09:18
Calciomercato 2020-2021
Paratici: "Tottenham non interessato a Vlahovic, c'è Kane"
10/10/2021 A 20:59