"Sono molto contento di essere qui. Mi stavo preparando da tempo per questa opportunità. C'è una bella atmosfera a Milanello. Il Milan sta facendo un ottimo lavoro, è primo. Io voglio essere subito pronto per dare una mano alla squadra. La mia posizione in campo? A Pioli ho risposto che gioco dove c'è bisogno". Mario Mandzukic si presenta così in conferenza stampa: il 34enne attaccante croato ex Juventus, acquistato dai rossoneri nel mercato di riparazione, esprime tutta la sua soddisfazione per essere tornato in Italia: "Arrivo in una squadra giovane dove ci sono giovani combattivi. Ognuno fa il suo lavoro. Io sono un professionista che dà sempre tutto, se i giovani mi seguiranno sarò felice. Se non mi fossi sentito pronto non avrei accettato di venire in un grande club come il Milan".

Sul suo stato di forma

"Mi sono allenato duramente negli ultimi mesi. Ovviamente avrò bisogno di qualche giorno per conoscere i compagni di squadra, ma io sono pronto a dare il mio contributo quando il mister mi chiamerà in causa. È difficile dare una percentuale sulle mie condizioni. Però posso dire che mi sento bene, negli ultimi mesi ho lavorato tanto, il mio fisico è assolutamente pronto per tornare in campo. Non preoccupatevi, sto bene. Sono in forma".
Calciomercato 2020-2021
Mandzukic: "Milan, sono pronto a combattere"
19/01/2021 A 14:39

Sulle parole di Ibra

"Io e Zlatan abbiamo grande esperienza. 'È importante incutere timore agli avversari e proteggere i compagni. Serve anche questo e io sono assolutamente pronto".

Paolo Maldini, Mario Mandzukic e Frederic Massara

Credit Foto From Official Website

L'impatto con Pioli

"Ho parlato con lui, è una persona molto positiva. Mi ha chiesto della mia posizione in campo, io ho risposto che gioco dove c'è bisogno".

Sul sogno Scudetto

"Manca ancora tanto alla fine della stagione. Se guardiamo come sono state le ultime partite, in cui tutti hanno lottato per vincere, sarà più facile arrivare all'obiettivo. Tutti conoscono la storia del Milan e i tanti successi che ha avuto. Vincere lo scudetto sarebbe importante, ma preferisco parlarne poco e pensare di più al campo".

La scelta della maglia numero 9

"Non mi preoccupano i numeri di maglia. Ho avuto spesso il 17, ma non era libero. Ho giocato spesso anche con il 9 e visto che era libero l'ho preso. La cosa più importante è fare bene in campo".

Obiettivo Champions?

"Tutti sanno quanto sono ambizioso, ma sanno anche che preferisco lavorare piuttosto che parlare. Meglio agire, che parlare".

Come cambia il Milan con Mandzukic

Serie A
Mandzukic, la Curva della Juve: "Rimarrai nei nostri cuori"
19/01/2021 A 13:20
Serie A
Ibra: "Mandzukic? Adesso faremo paura in due"
18/01/2021 A 23:08