Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.

Classifiche e risultati

Serie A 2021-2022, la classifica aggiornata | Serie A 2021-2022, calendario e risultati | Serie A 2021-2022, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Spalletti: "Koulibaly è incedibile, non è uguale agli altri"
IERI A 18:21

Milan: sempre più Bailly. E Theo Hernandez rinnova

La Gazzetta dello Sport fa il punto sull'annosa questione difensiva riguardante il Milan. in pole resta Eric Bailly. Il centrale ivoriano, impegnato con gli Elefanti in Coppa d'Africa, vanta 113 presenze complessive con la maglia del Manchester United (solo 6 nella stagione in corso), con cui è legato sin dal 2016. I Red Devils, ora, sono aperti alla soluzione del prestito con diritto di riscatto. Una nuova operazione Tomori, sperano in casa Milan, per sostituire Simon Kjær, out fino a fine anno. Più difficile Abdou Diallo, anch'egli in Coppa d'Africa col suo Senegal: il PSG non si smuove dall'eventualità di cessione definitiva, che non scende sotto i 25 milioni. Dal Portogallo filtrano anche voci per il congolese Chancel Mbemba, in scadenza per il Porto. Operazione che, tuttavia, potrebbe prendere quota per la prossima stagione.
  • La nostra opinione: a tutto ciò si aggiunge il rinnovo di Theo Hernandez, che passerà dagli attuali 1,5 milioni a 4,5/5 a stagione fino al 2026. "Pioli mi ha cambiato la vita", ha detto. Tornando ai presidi centrali, Bailly è certamente una carta sicura da giocare. Profilo internazionale, esperienza certa nelle gare che contano, tecnica e grinta. Operazione da promuovere, specie alle condizioni di prestito con diritto di riscatto.

Milan, guarda che Bailly: che salvataggio su Hanza

Juve-Vlahovic: si sale a 60 milioni per la Fiorentina

Tuttosport fa luce sulla svolta alla trattativa Vlahovic-Juventus. Per averlo già a gennaio alla corte di Allegri, il club bianconero ha rimodulato la sua offerta. Niente più contropartite, ma un ingente sforzo meramente economico: dai 35 milioni più Dejan Kulusevski (proposta declinata dal patron viola) Rocco Commisso ai 60 milioni più bonus. La formula sarebbe sempre la stessa che ha portato alla Vecchia Signora i vari Federico Chiesa e Manuel Locatelli. Prestito biennale da 10 milioni all'anno con diritto di obbligo di riscatto fissato a 40.
  • La nostra opinione: certo, a Commisso farebbero maggiormente gola le offerte più ricche di Arsenal e Manchester City, che tuttavia l'attaccante serbo, scoperto al Partizan Belgrado da Pantaleo Corvino, avrebbe già rifiutato. Vlahovic vuole solo la Juventus, che a sua volta spera di portarlo a Torino già entro il 31 gennaio. Per 60 milioni. Se invece l'operazione salterà a giugno, l'offerta dei bianconeri verrà rimodulata, anche in considerazione della scadenza del contratto dell'attaccante coi viola, fissata il 30 giugno 2023. Insomma, Commisso dovrà comunque prendere una decisione immediata.

Napoli: sogni infranti dalla dura realtà (delle big europee)

Come un castello di sogni che sta per crollare. Tutti i desideri di mercato del post Insigne, sembrano lasciare spazio alla dura realtà dei top club europei. Il Corriere dello Sport riferisce, infatti, del sorpasso Manchester City per il talento offensivo del River Plate Julian Alvarez, del terzino anch'egli argentino Nicolas Tagliafico blindato dall'Ajax e da mister Ten Hag. Quindi l'alternativa mozambicana Reinildo Mandava del Lille insidiato dall'Atletico Madrid e, a centrocampo, il Cagliari che pone il veto sul prestito (anche con obbligo) di Nahitan Nandez: solo operazioni definitive.
  • La nostra opinione: il Napoli può osare sul mercato? Moderatamente. Che poi equivale proprio a "non osare". Da sempre patron De Laurentiis impone trattative "ragionate" e anche questa volta sarà così.

Da Bono a Kamara: la top 5 delle parate più belle

Serie A
De Laurentiis: "Koulibaly è un simbolo: deve decidere se rimanerlo o meno..."
20/05/2022 A 17:04
Calciomercato
Napoli, De Laurentiis su Koulibaly: "Spero resti ma non posso obbligarlo"
20/05/2022 A 11:30