Il calciomercato non si ferma mai: qual è l’ultimo giocatore messo nel mirino delle big di tutta Europa? Ci sono novità sui rinnovi dei calciatori più importanti? Qualche svincolato di lusso che sta per trovare una sistemazione? Ecco qui riportate e commentate da noi le tre notizie più interessanti sugli ultimi movimenti di mercato raccolte dai quotidiani in edicola stamattina e dai vari siti specializzati, in Serie A e all’estero.
| Serie A 2022-2023, calendario e risultati | Tabellone Calciomercato: acquisti e cessioni I Formazioni tipo Serie A 2022-2023

RONALDO-NAPOLI: LA PROPOSTA DI MENDES

Calciomercato
Juve, tra Vlahovic e Allegri spunta il PSG. Rinnovo Messi, fumata bianca
20 ORE FA
Secondo la Gazzetta dello Sport Jorge Mendes, storico procuratore di Cristiano Ronaldo, avrebbe offerto il cinque volte pallone d'oro al Napoli con una proposta assai curiosa. Pur di trovare un posto in squadra a CR7, offerto a quanto si legge sulla rosea a mezza Europa, Mendes è disposto a "piazzare" Osimhen permettendo alla squadra partenopea di venderlo ad una cifra consistente creando così una plusvalenza e liberando spazio per il portoghese. Come nelle più classiche partite a poker, Aurelio De Laurentis ha però rilanciato. Via Osimhen solo per una cifra non inferiore a 130 milioni e lo stipendio di Cristiano Ronaldo interamente pagato dal Manchester United. Una controproposta del tutto irrealizzabile ma mai dire mai.
La nostra opinione. La risposta di De Laurentis a Mendes equivale ad un "Ronaldo? No grazie". Pur di non dirlo direttamente, il presidente del Napoli ha preferito formulare una proposta quasi irrealizzabile che, indirettamente, profuma di rifiuto in bello stile. Quel "quasi" è però obbligatorio visto le cifre folli che girano in Premier League. È evidente come il Napoli non voglia privarsi di Osimhen, perfettamente calato nel progetto tecnico di Spalletti, per mettere in squadra un giocatore ingombrante come Cristiano Ronaldo, esperimento la cui buona riuscita sarebbe tutt'altro che certa. Meglio dunque non rischiare, o almeno farlo ma ad un lauto prezzo.

PIOLI BLINDA LEAO, IDEA GOMES

Il Milan attende il Bologna a San Siro e, nel presentare la sfida di questa sera, Stefano Pioli ha parlato anche di Rafael Leao. Durante la settimana, hanno tenuto banco le voci che indicavano l'esterno del Milan in partenza direzione Chelsea. L'allenatore dei rossoneri mantiene l'attenzione sul campo, o per lo meno così vuol far credere. "Leao? Non è distratto dalle voci" afferma Pioli "I suoi atteggiamenti sono giusti, non è né nervoso, né preoccupato, vedo un ragazzo sereno e determinato, dentro il gruppo". Intanto, Tuttosport riporta la notizia di un interessamento del Milan per Joao Gomes, centrocampista classe 2001 del Flamengo.
La nostra opinione. Solito copione. Normale che prima di una partita si cerchi di allontanare le voci di mercato che riguardano uno dei propri giocatori più rappresentativi dirottando l'attenzione sul campo. L'interesse su Leao da parte di Chelsea e di altri club europei però sale. La sensazione è che il portoghese, a questo giro di mercato, non si muoverà da Milano ma che possa farlo nella prossima estate. Ormai ha gli occhi addosso e il Milan difficilmente potrà resistere ad offerte copiscue. Se però di campo bisogna parlare, la cessione di Leao a fine agosto, oltre a gettare i tifosi nello sconforto, sarebbe difficilmente rimpiazzabile e dunque creerebbe una lacuna difficilmente arginabile nella rosa del Milan. Ecco perché Pioli allonatana le voci: per non pensarci.

Leão: secco 'No' del Milan al Chelsea; Juve, lunedì Paredes

JUVE-PAREDES, SIAMO AI DETTAGLI

Secondo il Corriere dello Sport, la telenovela Paredes-Juve sembra volgere verso l'epilogo a lieto fine. "Affare ad un passo dalla chiusura" si legge sul quotidiano: prestito oneroso attorno ai 2-3 milioni più obbligo di riscatto a 15 milioni e ingaggio da 7 milioni più bonus garantito al centrocampista argentino dalla Juventus. Un affare da 17-18 milioni. Si attende dunque che passi questa giornata di campionato, sia in Italia che in Francia, prima di permettere a Paredes di raggiungere Torino ma ci sono sempre quei famosi dettagli da sistemare.
La nostra opinione. Sembra esser cosa fatta tra Juventus e Paredes, un corteggiamento fin troppo lungo visto che la squadra di Massimiliano Allegri ha gli occhi puntati sull'argentino da più di un mese. L'infortunio di Paul Pogba prima, e le prime due uscite poi, hanno ancora più posato l'attenzione sul fatto che i bianconeri abbiano bisogno di un regista a centrocampo. L'adattamento di Locatelli in quella posizione non sta funzionando e il mercato volge al termine. La Juventus deve chiudere alla svelta con Paredes per non ritrovarsi scoperta in un ruolo dove, da tempo, mostra lacune.

Come cambia la Juventus con Milik e Paredes

Calciomercato
Chi è Armando Broja? Il numero 9 nelle mire del Milan
IERI ALLE 10:20
Calciomercato
Inter, Lasry interessato alla maggioranza? Leao, via per offerta monstre
IERI ALLE 07:16